Sei in Italiamondo

Bottiglia incendiaria davanti sede Cgil Jesi

14 ottobre 2021, 12:35

Bottiglia incendiaria davanti sede Cgil Jesi
(ANSA) - JESI, 14 OTT - Una bottiglia incendiaria è stata trovata davanti al cancello della sede della Cgil di Jesi (Ancona), in via Colocci. La bottiglia, contenente un liquido infiammabile e uno stoppino, avrebbe provocato solo un principio di incendio, annerendo una parte della parete vicino al cancello, senza esplodere. Ad individuarla stamattina è stato un residente della zona, che avrebbe spento le fiamme, avvisando il personale del sindacato al lavoro. Non ci sono stati danni a persone e cose, fa sapere la Cgil. Sull'episodio sta indagando la Digos di Ancona. la bottiglia era posizionata visino ad una cabina di contatori e in caso di esplosione le conseguenze avrebbero potuto essere più gravi. Sul luogo sono stati effettuati i rilievi della polizia scientifica. "Non sono stati trovati biglietti né vicino al cancello, né nella cassetta della posta - ha detto all'ANSA Giampiero Pelagalli -, nessuna rivendicazione. Non avevamo alcun sentore che potesse accadere una cosa simile, se non per il clima che purtroppo si è instaurato a livello nazionale" per la questione del Green pass". Daniela Barbaresi, segretaria Cgil Marche, e Marco Bastianelli, segretario Cgil Ancona, parlano di "grave gesto intimidatorio" e si dicono preoccupati per il clima di tensione. La Cgil ha già sporto denuncia contro ignoti. Intanto, "si ribadisce che il sindacato non si farà intimidire e, anzi, invitiamo lavoratori, pensionati e cittadini a partecipare alla manifestazione di sabato a Roma". Tra i messaggi di solidarietà, quello dell'Anpi. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA