Sei in 24 Ore

DOMENICA 16 GIUGNO

Gigantesco black-out: Argentina e Uruguay senza elettricità

16 giugno 2019, 19:17

Gigantesco black-out: Argentina e Uruguay senza elettricità

48 MILIONI AL BUIO, COINVOLTI ANCHE CILE E BRASILE Un enorme guasto nel sistema di interconnessione elettrica ha lasciato Argentina e Uruguay senza corrente. Il mega-blackout riguarda anche alcune città del Cile e del Brasile meridionale, coinvolgendo 48 milioni di persone. In Argentina la paralisi è totale, compreso il sistema di trasporti. Bloccate quattro province dove erano previste elezioni locali. Il blackout è stato causato da un guasto al sistema di trasporto dell’energia dalla centrale idroelettrica di Yacyreta», al confine con il Paraguay. Per il ritorno alla normalità ci vorranno alcune ore.

BOSCHI DIFENDE LOTTI, 'PIU' ATTACCHI DA PD CHE DA AVVERSARI'

E' Luca Poniz di Area il nuovo presidente dell’Anm. 'C'è una questione morale, dobbiamo ripensare alla degenerazione del correntismo e del carrierismò, le prime parole del neo presidente. Caputo di Unicost è confermato segretario. Entra in giunta Autonomia e indipendenza, con Bonamartini come vicesegretario dell’Anm. 'Nuova giunta fatta con il manuale Cencellì, la critica arrivata dall’ex presidente Grasso che si è dimesso oggi. E da Assisi Maria Elena Boschi ha parlato di Lotti e della vicenda toghe del Csm: 'A lui più attacchi dal Pd che dagli avversarì, ha affermato l’ex ministra.

MAREA UMANA A HONG KONG, CANCELLARE LEGGE SULL'ESTRADIZIONE 
QUASI DUE MILIONI PER LE DIMISSIONI DELLA GOVERNATRICE Una marea umana ad Hong Kong è scesa in piazza per cancellare la legge sull'estradizione in Cina. Quasi due milioni di persone per gli organizzatori, la polizia parla invece di 338 mila manifestanti. Ed è Carrie Lam, prima governatrice di Hong Kong, il bersaglio principale della protesta, malgrado ieri abbia annunciato la sospensione sine die della discussione sulla contestata legge e anche dopo le sue scuse a tutti i residenti dell’ex colonia britannica per aver causato dispute e contrasti nella società. Il segretario di Stato Usa Pompeo ha annunciato che le proteste ad Hong Kong saranno tra i temi che il presidente Trump discuterà con l’omologo cinese Xi al G20.

ESTATE CALDA PER LA CRISI,FINO A 280.000 LAVORATORI A RISCHIO 
AL MISE 7 TAVOLI, LUNEDI' I COMMISSARI PER MERCATONE UNO Settimana calda sul fronte delle crisi aziendali. Al Ministero dello sviluppo economico sono in calendario ben sette tavoli. Si inizia domani con la scelta dei commissari straordinari del Gruppo Mercatone Uno. I tavoli di crisi veri e propri iniziano martedì 18 fino al 21, coinvolte tra le altre, Auchan e Whirlpool. Secondo i sindacati, sono circa 150 i tavoli fermi al Ministero, con a rischio dagli 80.000 ai 280.000 posti.

IL PAPA A CAMERINO COL CASCO VISITA LA ZONA ROSSA 
BERGOGLIO AI TERREMOTATI, 'NESSUNO VI DIMENTICHI' Il Papa ribadisce tutta la sua vicinanza ai terremotati di Camerino, durante la sua visita alla cittadina marchigiana colpita dal sisma di tre anni fa: «Sono venuto oggi per starvi vicino; il rischio è che, dopo il primo coinvolgimento emotivo e mediatico, l’attenzione cali e le promesse finiscano nel dimenticatoio», ha detto Bergoglio nell’omelia della messa a piazza Cavour. Nella cattedrale di Camerino, ancora inagibile, il Papa ha indossato il casco di protezione. Poi ha visitato la zona 'rossà, totalmente disabitata, ed è entrato nella chiesa di Santa Maria in Via, simbolo del sisma.

83ENNE SPARA E UCCIDE TITOLARE DI UN CHIOSCO PER SCHIAMAZZI 
FERITE GRAVEMENTE ALTRE DUE PERSONE A PALMA CAMPANIA *** Infastidito dagli schiamazzi provenienti dal chiosco sotto casa, ha preso la pistola e ha sparato. Così a Palma Campania (Napoli) un anziano di 83 anni ha ucciso la scorsa notte il proprietario del chiosco, di 67 anni, deceduto in ospedale. Altre persone sono rimaste ferite. I Carabinieri hanno bloccato l’anziano e lo hanno arrestato. L’uomo ha esploso 5 colpi d’arma da fuoco. Oltre al titolare, poi morto in ospedale, sono stati colpiti la figlia e il genero, entrambi rimasti feriti gravemente.

AGGREDITI A ROMA PER UNA T SHIRT REPUTATA DA «ANTIFASCISTI» 
BOTTE E NASO ROTTO A 4 VENTENNI, 'UN ATTACCO SQUADRISTA' «Alle 4 del mattino quattro ragazzi ventenni sono stati aggrediti da una decina di individui di circa trent'anni al grido di 'hai la maglietta del Cinema America, sei antifascista levati subito la maglietta». I 4 avevano passato la serata in Piazza San Cosimato a Roma per seguire le proiezioni dei ragazzi del Cinema America. «Sono seguite bottigliate, pugni e testate con minacce affinché i ragazzi levassero le magliette».

E’ UFFICIALE, SARRI E’ IL NUOVO ALLENATORE DELLA JUVE

MARQUEZ TRIONFA IN CATALOGNA, FUORI 4 BIG DOPO UNA CARAMBOLA Ora è ufficiale, Sarri è il nuovo allenatore della Juventus. Per lui contratto fino al 2022. Gp di Catalogna: nella MotoGp trionfa Marquez. Il leader della classifica ha preceduto Quartararo e Petrucci. La gara ha perso nei primi giri quattro big - Dovizioso, Rossi, Vinales e Lorenzo - per una caduta dello spagnolo della Honda che ha ha coinvolto gli altri tre. Tennis: Berrettini ha vinto il torneo di Stoccarda battendo il canadese Auger-Aliassime. Al via l’Europeo Under 21, gli azzurri di Di Biagio contro la Spagna alle 21 a Bologna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA