Sei in 24 Ore

Boom di voti su Rousseau, Orlando resta fuori dal governo

03 settembre 2019, 19:04

Boom di voti su Rousseau, Orlando resta fuori dal governo

 Boom di voti su Rousseau nella consultazione degli iscritti M5s sul governo con il Pd. 73mila i votanti dopo le 16. Votazione chiusa alle 18. Attesa per il risultato. E’ comunque "un record mondiale" per la democrazia diretta, esulta Casaleggio. Prima di salire al Colle, Conte deve chiudere tuttavia l’intesa sul programma e scegliere i ministri. A Palazzo Chigi incontra i negoziatori del Pd. Si chiama fuori il vicesegretario Orlando, resterà al partito. Saltato lo schema dei vicepremier, i capi delegazione saranno Di Maio (forse agli Esteri) e Franceschini. 

JOHNSON PERDE LA MAGGIORANZA, RESA DEI CONTI SULLA BREXIT 
UN DEPUTATO TORY PASSA CON I LIB-DEM, ELEZIONI PIU' VICINE

Il governo di Boris Johnson perde la maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni. La coalizione Tory-Dup, che era arrivata ad avere un solo seggio di margine, è stata infatti abbandonata dall’ex sottosegretario Philip Lee, oppositore della Brexit, che è passato al gruppo di opposizione dei Liberaldemocratici. Il cambiamento non comporta l’automatica caduta del governo, salvo un voto di sfiducia dell’aula. Ma le elezioni sono più vicine. "La legge anti-no deal distruggerebbe ogni tentativo di riaprire il negoziato sul backstop con i 27", avverte Johnson.

INCHIESTA LEGA, IDENTIFICATI DUE RUSSI DELL’HOTEL METROPOL 
MERANDA E VANNUCCI RINUNCIANO AL RIESAME, SAVOINI VA AVANTI

Sono Andrey Yuryevich Kharchenko e Ilya Andreevich Yakunin due dei tre russi presenti all’incontro dell’hotel Metropol del 18 ottobre, secondo il sito BuzzFeed. Gianluca Savoini, il leghista presidente dell’associazione Lombardia Russia indagato con Gianluca Meranda e Francesco Vannucci nell’inchiesta su presunti fondi russi al Carroccio, ha deciso di non rinunciare al procedimento davanti al Tribunale del Riesame di Milano per discutere il ricorso contro i sequestri a suo carico dello scorso luglio. Rinunciano, invece, Meranda e Vannucci.

MIGRANTI, INDAGATI COMANDANTE E CAPO MISSIONE DI ELEONORE 
SEQUESTRATA ANCHE LA NAVE MARE JONIO, MULTA DA 300MILA EURO

La Procura di Ragusa ha iscritto nel registro degli indagati il comandante e il capo missione della nave Eleonore dell’ong tedesca Mission Lifeline, entrata ieri nel porto di Pozzallo con 104 migranti, dopo avere dichiarato lo stato di emergenza, forzando il divieto imposto dalle autorità italiane. Per loro l'ipotesi di reato è di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Intanto la Guardia di Finanza ha sottoposto a sequestro la Mare Jonio. "Anche una multa di 300mila euro, disumano", commenta Mediterranea saving humans.

CNH, SCISSIONE DI IVECO DAL 2021, 13 MILIARDI DI INVESTIMENTI 
ELKANN, RIMARREMO AZIONISTI. START UP PER CAMION ALL’IDROGENO

Cnh Industrial separerà dal 2021 le attività di Iveco e Fpt. Nasceranno due gruppi globali - uno per veicoli commerciali e motori, l’altro per segmenti agricoltura, costruzioni e veicoli speciali - entrambi quotati, con sede legale ad Amsterdam e fiscale in Gran Bretagna. Il piano del gruppo prevede un aumento del fatturato al tasso di crescita del 5% l’anno e investimenti per 13 miliardi di dollari fino al 2024. Cnh si allea con la start up Nikola, con sede a Phoenix Arizona, per la produzione di camion a idrogeno ed elettrici in Nord America e in Europa. Elkann: "Resteremo azionisti principali dopo lo spin off".

 L’ARTICO RUSSO FRONTIERA CONTRO IL CLIMATE CHANGE 
ESPERTO, "LA CONDIZIONE DEL PERMAFROST E’ CRITICA"

"La situazione è critica, abbiamo passato la soglia di stabilità: negli ultimi due anni il permafrost ha iniziato a sciogliersi ovunque nella nostra regione". L’allarme è di Serghei Zimov, uno dei massimi esperti russi di permafrost, condirettore della stazione di ricerca nord-orientale della Yakutia. Se il trend continua, nei prossimi 10 anni il permafrost rischia di sparire nel circolo polare artico. 

VENEZIA CONTRO IL DEGRADO, ORA ANCHE SMOKE FREE 
PROGETTO GREEN PUO' PARTIRE DA RIALTO E SAN MARCO

Venezia come Tokyo, libera dal fumo di sigarette. Per ora è solo un’idea, ma il sindaco Brugnaro ci sta lavorando. Il progetto di una città smoke free potrebbe partire dalle aree a più alta frequenza turistica, come Rialto e San Marco. Sul fronte green, Venezia ha già deciso di mettere al bando la plastica nei locali pubblici a partire dalla primavera 2021.

 TRACCE DI MONETE BIZANTINE RILEVATE SULLA SINDONE 
UNO STUDIO CONTRADDICE I RISULTATI DEL CARBONIO14

Tracce di possibili monete bizantine sono state rilevate sulla Sindone. Il lavoro dei ricercatori dell’Università di Padova e statunitensi, pubblicato sul Journal of Cultural Heritage, ipotizza che, anche prima dell’anno 1000, varie monete auree bizantine con il volto di Cristo siano state strofinate con la Sindone. L’ipotesi potrebbe essere quella di produrre reliquie per contatto. Il tutto contraddirebbe il risultato della radiodatazione al Carbonio-14, eseguita nel 1988, che ha datato la Sindone intorno al XIV secolo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA