Sei in 24 Ore

sabato 28 dicembre

Due ministri al posto di Fioramonti. Conte dice no a nuovi gruppi

Divise Scuola (Azzolina, M5S) e Ricerca (Manfredi, Pd)

28 dicembre 2019, 19:13

Due ministri al posto di Fioramonti. Conte dice no a nuovi gruppi

 Due ministri al posto di Fioramonti. Scuola e Ricerca di nuovo separati dopo 11 anni per Lucia Azzolina del M5S e Gaetano Manfredi, presidente dei rettori, indicato dal Pd. L’annuncio di Conte nella conferenza stampa di fine anno. Né un governo-ter nè un nuovo partito nè nuovi gruppi per sostenerlo, dice il premier che cerca invece il rilancio della maggioranza che c'è. "Finora abbiamo corso i 100 metri, da gennaio ci aspetta una maratona di 3 anni". Serve quindi un’agenda fino al 2023: riforme del fisco e della giustizia, modifica dei decreti sicurezza, revoca delle concessioni. Ma niente flat tax o rimodulazione delle aliquote Iva. Invece, nuove misure anti-evasione per "pagare meno tasse". Scontro con Salvini sui migranti. "Insidioso come interpreta la sua leadership, con slabbrature e strappi istituzionali", dice.

IL GOVERNO DECIDE SULLA REVOCA A AUTOSTRADE, "NIENTE SCONTI"
NEL MILLEPROROGHE IL RUOLO DELL’ANAS E IL TAGLIO DELLE PENALI

La decisione sulla revoca delle concessioni ad Autostrade è in arrivo. "Siamo siamo in dirittura finale", dice Conte. L’esito non è scritto, ma i provvedimenti degli ultimi giorni indicano il clima. 'Per noi i 43 morti del Ponte Morandi rivendicano giustizia. Relazioni su una manutenzione insufficiente non ci lasciano indifferenti. Non vogliamo fare sconti a nessunò, dice il premier. Nel decreto Milleproroghe le norme per facilitare la decisione: ruolo dell’Anas e taglio delle penali. Slittano l'entrata in vigore della Rc auto familiare, al 16 febbraio, e il pagamento dei canoni per le spiagge, a fine giugno.

VALANGA IN VAL SENALES, MORTI UNA DONNA E 2 BAMBINI
LA MASSA DI NEVE E’ CADUTA SULLA PISTA DEL GHIACCIAIO

Tre morti - una donna, una bambina di 7 anni e un bambino - e due feriti sotto una valanga che si è abbattuta su una pista da sci sul ghiacciaio della Val Senales, in Alto Adige. La massa di neve ha colpito un fronte ampio oltre 150 metri e diversi sciatori. Il bambino era stato rianimato sul posto e portato in gravissime condizioni all’ospedale Santa Chiara di Trento da uno dei due elicotteri arrivati per i soccorsi. Le vittime sono tutte di nazionalità tedesca.

GUERRA DI TESTIMONI PER LA MORTE DI GAIA E CAMILLA
I ROMAGNOLI NOMINANO UN PERITO PER LA RICOSTRUZIONE

Guerra di testimoni per la ricostruzione della dinamica dell’incidente di Corso Francia a Roma che, nella notte del 22 dicembre, ha provocato la morte di Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. "Sono sbucate dal nulla, impossibile vederle", dice al Messaggero un amico di Pietro Genovese, il 20enne alla guida dell’auto che ha investito le ragazze. "Andava troppo veloce", secondo altre testimonianze. I genitori di Camilla, intanto, hanno nominato un perito nell’ambito di indagini difensive per una ricostruzione scientifica dell’incidente.

UN’AUTOBOMBA FA STRAGE A MOGADISCIO, ALMENO 76 MORTI
ESPLOSIONE VICINO A CHECKPOINT. SI SEGUE LA PISTA AL SHABAAB

Strage a Mogadiscio, in Somalia, dove un’autobomba è esplosa vicino a un affollato posto di controllo. I morti sono almeno 76, i feriti un centinaio. Il bilancio è destinato a aumentare. I terroristi di Al Shabaab, Non è stato ancora rivendicato, ma i sospetti ricadono sugli Al Shabaab, formazione jihadista somala legata ad Al Qaida dal 2012, hanno rivendicato la responsabilità dell’attacco. Tra le vittime molti studenti universitari, che viaggiavano su un pullman che transitava sul luogo dell’esplosione, e due cittadini turchi. la Farnesina fa sapere che, al momento, non risultano italiani coinvolti. E’ uno degli attacchi più sanguinosi nella capitale somala da anni.

SCI, FANTASTICO BIS DI PARIS NELLA LIBERA A BORMIO
L’AZZURRO VOLA ANCHE IN TESTA ALLA COPPA DEL MONDO

Altra epica vittoria dell’azzurro Dominik Paris nella discesa libera sulla pista Stelvio di Bormio. Dopo il successo di ieri, Domme si è imposto nuovamente, stavolta di 8 centesimi sullo svizzero Kreyenbuehl. Paris vola in testa alla classifica di Coppa del mondo con 449 punti. Podio azzurro anche nel gigante donne di Lienz, in Austria: seconda Marta Bassino dietro l'americana Mikaela Shiffrin, quarta Federica Brignone.

ATENE REGINA DELLE BORSE MONDIALI, MILANO SECONDA IN EUROZONA
PIAZZA AFFARI VALE 655,6 MILIARDI, IL 37% DEL PIL DELL’ITALIA

E' Atene la regina delle Borse mondiali nel 2019, con un rialzo dell’indice Bs Ase del 50,1%. Seguono Buenos Aires (+37,6%) e il Nasdaq di New York (+35,74%). In Europa, dopo la piazza sotto al Partenone c'è Bucarest (+34,74%), mentre Milano (Ftse Mib +29,65%) è la seconda nell’Eurozona. Complessivamente il listino principale di Borsa Italiana ha raggiunto quota 655,6 miliardi di capitalizzazione, il 37% del Pil. Nel 2018, con 543 miliardi (-20%) valeva il 33,5% del Pil.

L’INFLUENZA NON SI FERMA PER LE FESTE, 1,4 MILIONI A LETTO
CON L’ONDATA DI FREDDO E’ IN ARRIVO UN FORTE AUMENTO DI CASI

L'influenza non si ferma per le feste. Nella settimana prima di Natale ha colpito 247mila persone, per un totale di 1.360.000 casi nella stagione. 'Finora non è un’influenza particolarmente aggressiva, ma con l’ondata di freddo in arrivo ci aspettiamo un forte aumento dei casi nelle prossime settimane, soprattutto al Sud’, dice all’ANSA Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale.