Sei in 24 Ore

venerdì 14 febbraio

Scontro tra Conte e Renzi: la maggioranza alla prova del Senato

14 febbraio 2020, 19:17

Scontro tra Conte e Renzi: la maggioranza alla prova del Senato

Prosegue il braccio di ferro Conte-Renzi: "Se vuole ci cacci, ma siamo alleati non sudditi", dice il leader di Iv. "No a un Conte ter, ho un programma da realizzare", replica il presidente del Consiglio. Per il ministro Gualtieri, "il governo arriva a fine legislatura al 100%". Il primo test per la maggioranza martedì al Senato con il voto sul decreto intercettazioni. A Palazzo Madama è caccia ai responsabili che, in caso di sfiducia da Iv, potrebbero sostenere il governo.

CORONAVIRUS, FINISCE L’INCUBO, NICCOLO' TORNA IN ITALIA
DAL PLASMA DI CHI E’ GUARITO POSSIBILE CURA PER L’EPIDEMIA

E' atteso per domani l’arrivo in Italia di Niccolò, il 17enne di Grado bloccato a Wuhan, che ha superato al terzo tentativo i controlli medici per imbarcarsi sul volo militare. Una volta atterrato sarà ricoverato allo Spallanzani di Roma per la quarantena. Salgono a 1.380 le vittime, sei sono i medici morti e oltre 1.700 quelli contagiati in Cina. Primo caso anche in Africa. Da Pechino Xi sprona il Pcc: "Garantire sicurezza e salute delle persone è un compito importante del nostro partito". Secondo il China National Biotec Group, il plasma delle persone guarite è ricco di anticorpi che potrebbero essere d’aiuto nella cura.

LICENZIAMENTO COLLETTIVO PER 1.450 DIPENDENTI DI AIR ITALY
MA AL MOMENTO NESSUNA LETTERA E’ STATA INVIATA AI LAVORATORI

Licenziamento collettivo per tutti i 1.450 dipendenti di Air Italy: lo annunciano i commissari liquidatori della compagnia ai dirigenti. Ma al momento non è partita alcuna lettera di licenziamento. In una nota della società si parla della conferma della procedura di liquidazione in bonis, un iter che secondo il codice civile prevede 75 giorni di tempo, quindi entro maggio, per dare corso al licenziamento collettivo. Nel frattempo, si spiega, la società si è impegnata ad esplorare la strada della cessione del ramo d’azienda per cercare di salvaguardare il più possibile i lavoratori.

MILLEPROROGHE, CAMBIA LA RC AUTO FAMILIARE, ARRIVA IL MALUS
PRESTO UNA NORMA RIACCHIAPPA IMPRESE, MENO CUNEO SE TORNANO

Nessun rinvio per l’Rc auto familiare: l’estensione a veicoli diversi e anche in caso di rinnovo della polizza sarà in vigore dal 16 febbraio. C'è però il malus: se il beneficiario del contratto familiare con veicolo diverso (moto o motorino) causa un incidente con danni sopra i 5.000 euro, potrà subire alla successiva stipula un declassamento di 5 classi di merito. Salta invece la moratoria dell’obbligo di pagamenti tracciabili. Vantaggi fiscali, compresa una riduzione del cuneo, per le imprese che decidono di riportare la produzione in Italia dopo una delocalizzazione. Sono alcuni degli strumenti allo studio del governo per sostenere l’industria. Le misure potrebbero entrare nel decreto crescita bis.

CANDIDATO DI MACRON SI RITIRA DALLA CORSA A SINDACO DI PARIGI
DIFFUSI VIDEO A SFONDO SESSUALE. GRIVEAUX, ATTACCHI IGNOBILI

Benjamin Griveaux, candidato della Rèpublique En Marche a sindaco di Parigi e fedelissimo del presidente Macron si ritira dalla corsa alle elezioni municipali del prossimo marzo dopo la diffusione di immagini intime di carattere sessuale. L’ex portavoce del governo ha denunciato "attacchi ignobili". Il video è stato pubblicato on-line dall’artista russo Piotr Pavlenski. A rivendicarlo lo stesso Pavlenski.

IPOTESI ISTIGAZIONE AL SUICIDIO PER SIMONA VICECONTE
LA DONNA SI E’ TOLTA LA VITA UN ANNO DOPO LA SORELLA MAURA

E' un’ipotesi di istigazione al suicidio quella con cui il sostituto procuratore Enrica Medori ha aperto un fascicolo giudiziario e disposto l’autopsia sulla salma di Simona Viceconte, la 45enne che ieri pomeriggio si è tolta la vita nella sua casa a Teramo, come aveva fatto la sorella campionessa italiana di atletica esattamente un anno fa a Torino, e con le stesse modalità. A Monza uno studente del liceo Frisi si è gettato sotto i binari del treno: il suicidio del giovane a distanza di 15 giorni da quello di un suo compagno di scuola che si è gettato dalla finestra di casa.

LA RIVELAZIONE DI GRAVIANO, "CONCEPII MIO FIGLIO AL 41 BIS"
IL BOSS PARLA AL PROCESSO IN CORTE D’ASSISE A REGGIO CALABRIA

"Ho approfittato di un attimo di distrazione degli agenti del Gom". Così Giuseppe Graviano, ex boss del mandamento palermitano di Brancaccio, ha risposto alle domande del pm Giuseppe Lombardo sulla vicenda del concepimento del figlio durante la detenzione al 41 bis durante il processo "ndrangheta stragista" in corso in corte d’assise a Reggio Calabria.

NIENTE REVOCA, MUSSOLINI RESTA CITTADINO ONORARIO DI SALO'
LA MOZIONE BOCCIATA IN CONSIGLIO COMUNALE PER 14 VOTI A 3

Benito Mussolini continuerà a essere cittadino onorario di Salò. L'onorificenza attribuita nel 1924 resta in vigore, come è stato negli ultimi 96 anni. Lo ha deciso, a maggioranza, il Consiglio comunale riunitosi in un municipio blindato. La mozione per la revoca della cittadinanza era stata presentata dai consiglieri del gruppo Salò futura.