Sei in Europa

Fonti Ue, vertice leader non deciderà su Recovery fund

21 aprile 2020, 17:42

Fonti Ue, vertice leader non deciderà su Recovery fund

BRUXELLES - La riunione in videoconferenza del Consiglio europeo di giovedì dovrà "appoggiare la decisione presa dall'Eurogruppo" su un piano per la ripresa da 540 miliardi di euro, "ma non darà tutte risposte sui numeri del prossimo bilancio Ue o su quali strumenti innovativi saranno messi in campo per dare una risposta", come il Recovery fund o i coronabond, "tutto questo è un processo in corso", e tali strumenti "non saranno discussi in questo vertice". Lo affermano fonti Ue all'ANSA. 

"Questo è il quarto vertice dei leader in videoconferenza, e sicuramente non sarà l'ultimo", spiegano le fonti. "La decisione dell'Eurogruppo è stata un passo avanti enorme per tutti, e c'è bisogno di appoggiarla politicamente il prima possibile". Per decidere su ulteriori strumenti da mettere in campo "saranno necessarie ulteriori discussioni", "per una serie di Stati membri sarà già un compito difficile far approvare dal parlamento anche il meccanismo Sure" per finanziare la cassa integrazione dei Paesi più in difficoltà. "Guardare ad altri strumenti innovativi richiederà un po' più di tempo, anche dal punto di vista legale, per essere sicuri che siano adatti all'attuale quadro legislativo". La prossima riunione in videoconferenza dei 27 leader potrebbe svolgersi fra due o massimo tre settimane.

Per quanto riguarda un accordo sul bilancio Ue 2021-27, le fonti escludono che questo possa essere trovato in maniera 'virtuale', "tutti sembrano concordi nel richiedere più coesione e convergenza, ma probabilmente servirà un incontro fisico fra i capi di Stato e di governo".

Slitta alla prossima settimana l'esame e il varo di una comunicazione sul Recovery Fund da parte della Commissione Ue. A quanto si è appreso, il punto è stato tolto dall'ordine del giorno della riunione settimanale del collegio dei commissari fissata per domani. Bruxelles si limiterà ad avere un 'dibattito d'orientamento' sulla materia in vista della discussione che si svolgerà giovedì al vertice dei capi di Stato e di governo. Il varo della comunicazione della Commissione dovrebbe quindi avvenire la prossima settimana. 

 

Con il contributo del Parlamento europeo

© RIPRODUZIONE RISERVATA