Sei in Emilia

CORONAVIRUS

A Parma nessun morto e nessun nuovo caso. Bonaccini: 'Oggi in Emilia Romagna meno di una decina di decessi e poche decine di contagiati'

26 maggio 2020, 16:41

A Parma nessun morto e nessun nuovo caso. Bonaccini: 'Oggi in Emilia Romagna meno di una decina di decessi e poche decine di contagiati'

Ottime notizie sul fronte dei dati dell'epidemia. Nelle ultime 24 ore nella provincia di Parma non si è registrato nessun decesso e nessun nuovo caso di positività.

«Oggi per la prima volta dopo due mesi in Emilia-Romagna abbiamo avuto meno di una decina di decessi e poche decine di contagiati». Lo ha detto il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, intervistato da Marco Damilano nel corso della trasmissione in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Espresso 'Dialoghi sul nostro tempo'. «Si stanno svuotando le terapie intensive ed è crollato il numero dei ricoveri e degli accessi al Pronto soccorso. Voglio avere la fiducia di dire che siamo verso la fine dell’epidemia», ha aggiunto. 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 27.611 casi di positività, 24 in più rispetto a ieri. 3.673 i tamponi effettuati, che raggiungono così complessivamente quota 297.854. Le nuove guarigioni sono 229 (19.389 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi che a oggi sono scesi a 4.146 (-213).
Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.
Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 3.573, -190 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 80 (-2). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid, scesi a 493 (-21).
Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 19.389 (+229): 1.237 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 18.152 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.
Purtroppo, si registrano 8 nuovi decessi: 6 uomini e 2 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 4.076. I nuovi decessi riguardano 1 residente nella provincia di Modena, 5 in provincia di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ferrara, 1 in quella di Forlì-Cesena (nel Forlivese). Nessun decesso tra i residenti nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ravenna, Rimini e da fuori regione. 
Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.465 a Piacenza (1 in più rispetto a ieri), 3.478 a Parma (nessuno in più), 4.933 a Reggio Emilia (4 casi in più), 3.899  a Modena (2 in più), 4.573 a Bologna (9 in più); 393 le positività registrate a Imola (1 caso in più), 986 a Ferrara (nessuno in più). In Romagna i casi di positività hanno raggiunto quota 4.884 (7 in più), di cui 1.023 a Ravenna (3 casi in più), 942 a Forlì (nessun caso in più), 777 a Cesena (nessun caso in più), 2.142 a Rimini (4 in più).

Attività dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile

Personale sanitario volontario da altre Regioni: 15 nuovi infermieri arrivati oggi a Bologna

Sono arrivati oggi alla stazione di Bologna 15 infermieri volontari della task force del Dipartimento nazionale della Protezione civile. Gli infermieri sono assegnati: 1 a Piacenza, 2 a Parma, 1 a Reggio Emilia, 3 a Modena, 5 a Bologna (di cui 1 a Imola), 2 a Ferrara, 1 a Rimini.  Un funzionario dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile si è occupato dell’accoglienza e del coordinamento del trasporto del personale sanitario nelle destinazioni finali. Pernottamento e vitto sono assicurate dalle AUSL territoriali.