Sei in Emilia

COVID

La variante brasiliana è arrivata anche in Emilia-Romagna

I dati del monitoraggio di Iss e ministero della Salute 

30 marzo 2021, 18:08

La variante brasiliana è arrivata anche in Emilia-Romagna

La variante lineage P.1 (la cosiddetta variante brasiliana del coronavirus) ha mantenuto una prevalenza pari al 4% (nella precedente indagine era pari a 4,3%) ma ora la sua presenza è stata accertata anche in Emilia-Romagna. Già segnalata in Umbria, Toscana e Lazio, la variante brasiliana è stata riscontrata in Emilia-Romagna con l’indagine del 18 marzo.

La stima viene dalla nuova indagine rapida condotta dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler. Si segnala inoltre che la variante brasiliana è in diminuzione nel numero totale in Umbria e in aumento, invece, nel Lazio.

In Italia al 18 marzo scorso la prevalenza della cosiddetta “variante inglese” del virus Sars-CoV-2 era del 86,7%, con valori oscillanti tra le singole regioni tra il 63,3% e il 100%. Per quella “brasiliana” la prevalenza era del 4,0% (0%-32,0%), mentre le altre monitorate sono sotto lo 0,5%.