Sei in Piacenza

piacenza

Tentano di impedire un arresto e accerchiano la pattuglia: grave un agente

Ad arrestato revocato permesso di soggiorno 

11 giugno 2019, 15:05

Tentano di impedire un arresto e accerchiano la pattuglia:  grave un agente

Una volante della polizia è stata accerchiata da numerose persone, ieri sera alla periferia di Piacenza, che hanno cercato di impedire l’arresto di un uomo che aveva appena aggredito e ferito a bottigliate la titolare di un bar. Mentre gli agenti stavano caricando sulla pattuglia un uomo di 30 anni ammanettato, circa 15 persone, tutte residenti nei condomini popolari della zona, sono scese in strada cercando di impedire che l’arrestato venisse portato in questura. Un agente è rimasto ferito in modo non grave. 
Ora sono in corso le indagini per risalire all’identità delle persone: la procura contesta anche l’aggravante prevista quando il reato è commesso con la partecipazione di più di dieci persone. 
L’arrestato, marocchino, pluripregiudicato, ora è in carcere per violenza, resistenza, lesioni aggravate a pubblico ufficiale. La questura fa sapere che gli è stato revocato il permesso di soggiorno. 
Il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore alla sicurezza Luca Zandonella sono intervenuti sottolinenando «l'evidente mancanza di ogni fondamento di legalità e del senso del rispetto nei confronti delle Forze dell’ordine, cui va la nostra profonda riconoscenza per aver dimostrato, una volta ancora, il coraggio e la responsabilità con cui svolgono il proprio lavoro, senza esitare nel mettere a rischio la propria incolumità».