Sei in Piacenza

Giallo

Scomparsi a Piacenza: i Ris con il luminol nella casa dell'indagato

31 agosto 2019, 19:10

Scomparsi a Piacenza: i Ris con il luminol nella casa dell'indagato

La Procura di Piacenza ha aperto un’indagine per omicidio e occultamento di cadavere a carico di Massimo Sebastiani in merito alla scomparsa di Elisa Pomarelli, la 28enne di Borgotrebbia di cui non si hanno notizie da domenica 25 agosto. Ne dà notizia Liberta.it: la svolta, di cui si ha conferma, è arrivata nel pomeriggio e potrebbe essere legata agli esiti delle analisi dei carabinieri del Ris di Parma sull'abitazione di Sebastiani a Campogrande di Carpaneto, sequestrata insieme all’auto e al telefono. 

Lunedì è previsto un nuovo sopralluogo da parte degli inquirenti. E’ stato anche spiegato che questo non significa che la giovane non sia più in vita, ma è l’ipotesi investigativa della Procura. 

Scomparsi a Piacenza: è pericoloso, stop volontari in ricerche 
Domani sopralluogo del Ris alla ricerca di tracce 

Sono state momentaneamente sospese le ricerche "civili" della coppia di amici scomparsi una settimana fa nel Piacentino, Massimo Sebastiani e Elisa Pomarelli. Da ieri l’uomo è formalmente indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere e dunque è considerato, almeno in astratto, pericoloso, motivo per cui si è deciso di interrompere l’impiego per le battute di volontari, protezione civile, vigili del fuoco. Intanto per domani è previsto un sopralluogo del Ris dei carabinieri, alla ricerca di tracce nella casa, nell’auto e nel cortile di Sebastiani, a Campogrande di Carpaneto.

Il sopralluogo dei Ris

Nel sopralluogo di domani, un accertamento tecnico irripetibile, i carabinieri del Ris cercheranno tracce di sangue col luminol nella casa di Carpaneto (Piacenza) dove vive Massimo Sebastiani, uno dei due amici scomparsi da una settimana. All’uomo, indagato per omicidio e occultamento di cadavere, è stato assegnato un avvocato d’ufficio, l’avvocato Mauro Pontini, che ha nominato come consulente di parte la criminologa Roberta Bruzzone. 
Sempre domani saranno analizzate tracce di combustione trovate trovate nel pollaio, per capire se possano essere collegate alla sparizione di Elisa Pomarelli, e l’auto di Sebastiani, rimasta parcheggiata nel cortile da domenica scorsa.