Sei in Piacenza

PIACENZA

Quadro di Klimt rubato, svolta nelle indagini: 3 indagati

Due per ricettazione e una per furto

02 febbraio 2020, 18:40

Quadro di Klimt rubato, svolta nelle indagini: 3 indagati

C'è stata una svolta molto importante nelle indagini sulla vicenda del 'Ritratto di Signora', il capolavoro del pittore austriaco Gustav Klimt, dipinto fra il 1916 e il 1917 e giudicato inestimabile, ritrovato il 10 dicembre scorso a Piacenza nello stesso luogo in cui venne trafugato, dopo un furto durato 22 anni, ovvero la galleria d’arte moderna Ricci Oddi. La procura della Repubblica di Piacenza ha infatti iscritto tre persone nel registro degli indagati.

La loro identità viene però mantenuta assolutamente coperta dal segreto. Dai corridoi del Palazzo di Giustizia di Piacenza trapela soltanto che due sono indagati per ricettazione, e uno per il furto dell’opera che avvenne nel febbraio del 1997: dei primi due indagati, uno soltanto ha però ricevuto l’avviso di garanzia. Nei giorni scorsi infatti gli investigatori della Squadra mobile di Piacenza, coordinati dal pm Ornella Chicca, hanno effettuato una perquisizione in un’abitazione, sequestrando anche diversa documentazione finita nel fascicolo d’indagine.

Un atto dunque - la perquisizione in casa - che prevedeva, secondo codice di procedura, anche la presenza del difensore della persona indagata, alla quale è stato quindi notificato l'avviso di garanzia. Una possibile chiave di lettura di questa svolta nelle indagini potrebbe essere il ruolo di alcune persone che ruotavano intorno a una possibile compravendita del Klimt rubato, e che ora è al vaglio della Procura.

Di certo, non è estraneo all’inchiesta un approfondimento sulla presunta trattativa sotto traccia, per far ritrovare il quadro, che sarebbe avvenuta nel 2015. 
Nel frattempo, chi si sta interrogando sul futuro di un’opera d’arte da sempre avvolta dal mistero - anche prima del furto, quando si scoprì casualmente con una radiografia che un secondo dipinto si celava sotto a quello visibile in superficie - sappia che il 'Ritratto di Signora' potrebbe presto essere dissequestrato e quindi finalmente essere mostrato pubblicamente in tutta la sua bellezza ai tanti esperti, appassionati e curiosi che attendono con ansia. 
La sua ricollocazione alla galleria d’arte moderna Ricci Oddi è solo una questione di qualche tempo ancora.