Sei in Piacenza

PIACENZA

Falsa infermiera intascava i soldi dei clienti dell'ambulatorio

Denunciata una 23enne a Cortemaggiore

27 marzo 2021, 18:17

Falsa infermiera intascava i soldi dei clienti dell'ambulatorio

Una ragazza di 23 anni è stata denunciata dai carabinieri di Cortemaggiore, nel Piacentino, per esercizio abusivo di professione sanitaria, falsità materiale commessa da privato, accesso abusivo ad un sistema informatico, furto aggravato e truffa.

Dopo essersi fatta assumere in un poliambulatorio come infermiera professionale senza averne alcun titolo, utilizzando credenziali del titolare della struttura poliambulatorio - riferiscono i carabinieri - la ragazza avrebbe rilasciato fatture che sistematicamente cancellava dal sistema informatico, appropriandosi poi del denaro versato dai pazienti. 

Nel 2019 era stata assunta come segretaria dall’amministratore del poliambulatorio, ma al momento dell’assunzione con contratto a tempo indeterminato aveva presentato autocertificazioni con le quali si dichiarava laureata e in attesa di rilascio di iscrizione all’albo professionale, iniziando a svolgere tutte le mansioni infermieristiche. 

Il titolare, insospettito, ha però scoperto che non era mai stata inoltrata nessuna richiesta di iscrizione all’albo e che non aveva mai concluso il ciclo di studi all’Università. Inoltre, da un controllo interno, ha scoperto che la giovane aveva eliminato 99 fatture emesse e per la quasi totalità pagate in contanti per un importo circa 6.500 euro.