Sei in Reggio

Cade con il parapendio alle pendici del Ventasso: 53enne parmense recuperato con l'elicottero

Soccorsi anche due scialpinisti parmigiani in difficoltà all'Alpe di Succiso

24 marzo 2019, 18:36

Chiudi
PrevNext
1 di 4

Un 53enne del Parmense è caduto con il parapendio alle pendici del monte Ventasso, a monte del paese di Cervarezza. L'uomo, rimasto impigliato tra i faggi, è riuscito a dare l'allarme con il suo telefono. Sul posto, oltre alle squadre territoriali del Soccorso Alpino, sono arrivate anche squadre dei Vigili del fuoco e l'elisoccorso "Pegaso 3" di Massa. A bordo dell'elicottero c'era un tecnico del Soccorso alpino. Il 53enne è stato riportato a terra illeso. 

SALVATI DUE SCIALPINISTI PARMIGIANI ALL'ALPE DI SUCCISO. Altro intervento nel Reggiano, sull'Alpe di Succiso (Ventasso), per due scialpinisti in difficoltà. Uno dei due uomini, un 58enne di Parma è caduto nella parte finale del canale ovest, riportando diversi traumi. L’amico, anch’egli parmigiano, 45enne, vedendo l’infortunio è rimasto bloccato nella parte alta del canale, probabilmente sotto choc. Due tecnici e un’infermiera del Soccorso Alpino toscano che si trovavano casualmente sul posto hanno dato l’allarme e hanno prestato i primi soccorsi ai due. Poi il salvataggio. Il ferito è stato trasportato all’ospedale Maggiore di Parma con traumi multipli ma non sarebbe in pericolo di vita. Con un secondo sorvolo l’elicottero ha poi recuperato il secondo scialpinista, illeso.
Altro intervento nel Modenese, a Rocca Malatina (Guiglia), per soccorrere una suora caduta sul sentiero procurandosi una frattura a un braccio.