Sei in Reggio

reggio emilia

Giro di opere d'arte duplicate, arrestato a Montecchio il pittore Lino Frongia

11 settembre 2019, 14:00

Giro di opere d'arte duplicate, arrestato a Montecchio il pittore Lino Frongia

 Il pittore reggiano Pasquale Frongia, conosciuto come Lino, è stato arrestato ieri mattina nella sua abitazione di Montecchio: i carabinieri hanno eseguito un mandato di cattura europeo emesso dalle autorità francesi e arrivato alla direzione centrale della polizia criminale e al servizio di cooperazione internazionale di polizia di Roma, per i reati di truffa e riciclaggio. 
L’artista concettuale, 61 anni, si trova detenuto nel carcere di Reggio in attesa che la Francia chieda la consegna. L’uomo dovrà rispondere di un presunto giro di opere - di XVI, XVII e XIX secolo - duplicate: un traffico che coinvolgerebbe Italia, Francia e Svizzera. E’ accusato anche di aver presentato un falso 'San Francesco' attribuito a El Greco, a Treviso. 
Frongia ha frequentato l’istituto d’arte di Parma e si è diplomato all’accademia di belle arti di Bologna. Ha vissuto e lavorato fra Roma e Montecchio, con numerose mostre. Nel 2008 fu il principale indiziato per un presunto falso del Correggio; ma in quell'occasione Frongia respinse tutte le accuse. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA