Sei in Reggio

SAN POLO D'ENZA

Dopo otto mesi i carabinieri ritrovano la viola e l'archetto rubati a San Polo

Lo strumento musicale del valore di oltre 10.000 euro era stato  nascosto da un 35enne pregiudicato

08 febbraio 2020, 14:53

Dopo otto mesi i carabinieri ritrovano la viola e l'archetto rubati a San Polo

Non poteva certo immaginare che a distanza di 8 mesi dal furto i carabinieri di San Polo d’Enza potessero ritrovare sotto degli sfalci di erba, dove lui l’aveva nascosta, una custodia porta viola con all’interno una costosissima viola e l’archetto con tallone in avorio del valore complessivo di oltre 10.000 euro. Per questi motivi un pregiudicato 35enne disoccupato residente a San Polo d’Enza è finito nei guai. I carabinieri della stazione di San Polo d’Enza, che hanno effettuato il recupero  hanno infatti denunciato il 35enne reggiano  con l’accusa di ricettazione. La viola con i relativi accessori è stata quindi sottoposta a sequestro dai carabinieri sampolesi per la successiva restituzione al derubato, un 88enne bolognese. E’ stato lo stesso pensionato a rivolgersi ai carabinieri di San Polo d’Enza agli inizi del mese di maggio dello scorso anno.