Sei in Reggio

reggio emilia

Pugni e sputi al nonno, per il nipote 26enne scatta l'allontanamento

25 febbraio 2020, 10:21

Pugni e sputi al nonno, per il nipote 26enne scatta l'allontanamento

Lo costringeva a cenare chiuso in camera oppure a non accendere la luce di sera in casa. E poi ancora pugni in faccia, calci alle gambe e sputi, l'augurio di morire di fame Per questo un 26enne è stato denunciato dai carabinieri di Reggio Emilia per maltrattamenti continui e lesioni personali ai danni del nonno, ultrasettantenne e disabile. 
I militari hanno eseguito ieri mattina la misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione col divieto di farvi rientro, applicata dal gip del tribunale di Reggio su richiesta della Procura nei confronti del giovane. L’anziano, invalido civile all’80%, aveva recentemente accolto il nipote in casa dopo la separazione dei genitori. 
Ma dopo tre anni di vessazioni fisiche e morali, ha deciso di presentarsi in caserma e raccontare tutto. Dalle offese fino all’ultimo episodio di violenza quando al culmine di un’accesa lite il ragazzo lo ha spedito all’ospedale dopo averlo malmenato.