Sei in Reggio

BASSA REGGIANA

43enne residente a Sorbolo e la fidanzata picchiati, sfregiati e lei violentata: 5 arrestati, uno di loro vive a Noceto

03 novembre 2020, 11:26

43enne residente a Sorbolo e la fidanzata picchiati, sfregiati e lei violentata: 5 arrestati, uno di loro vive a Noceto

Brutale aggressione nella Bassa Reggiana, con cinque persone arrestate dai carabinieri. Una coppia, mentre viaggiava in auto, è stata bloccata da quattro persone su due scooter, ieri sera tra Novellara e Correggio.

Sono stati presi a calci a pugni e sfregiati con coltelli a volto e gambe. L’uomo, un 43enne marocchino residente a Sorbolo, è stato lasciato sanguinante in mezzo alla strada, mentre la fidanzata, 37enne connazionale residente  a Reggio Emilia, è stata trascinata prima in una vigna, poi in una casa e violentata.

I militari, avvisati da un passante, sono intervenuti e hanno arrestato i quattro e una complice, tutti nordafricani. A quanto pare aggressori e vittime si conoscevano. 

Con le accuse di concorso in lesioni personali aggravate, sequestro di persona, violenza privata  e violenza sessuale hanno arrestato il 29enne Mustapha Fadli, il 24enne Rafik Fadli entrambi irregolari sul territorio nazionale e domiciliati a Correggio, il 26enne Abdeljabar Lahouidag residente a Noceto, il 43enne Mohamed Benabbou domiciliato a Sant'Ilario d'Enza  e la 25enne Ghizlane Hassouni residente a Montichiari, in provincia di Brescia. 

 Le due vittime sono state condotte prima all'Ospedale di Guastalla e quindi trasferiti al Maggiore di Parma dove sono stati ricoverati.

 La violenza è stata interrotta dai carabinieri che, allertati dall’operatore del 112 informato da un cittadino, nel transitare per le vie di Correggio hanno sentito  le urla strazianti di una donna provenire da un'abitazione di via Canolo dove hanno fatto irruzione bloccando i 4 uomini e la complice.