Sei in Reggio

SCANDIANO

Muri imbrattati, arredi distrutti, ostie a terra: vandalismi sacrileghi in chiesa nel Reggiano

02 settembre 2021, 20:58

Muri imbrattati, arredi distrutti, ostie a terra: vandalismi sacrileghi in chiesa nel Reggiano

Atti vandalici in una chiesa a Scandiano (Reggio Emilia), con muri imbrattati, statue e arredi distrutti, tabernacolo forzato e dispersione in terra di ostie. Lo segnala l’arcidiocesi di Reggio Emilia e Guastalla, in riferimento alla chiesa di Cà de Caroli, dove sono intervenuti i carabinieri, allertati da alcuni parrocchiani. La diocesi, intervenuta con il vicario generale, parla di «devastazione operata da ignoti, animati da cieca violenza». 

Il vescovo Massimo Camisasca, informato dell’accaduto, «ha espresso profondo rammarico e invita i sacerdoti e i fedeli della Diocesi a stringersi idealmente intorno alla comunità di Cà de Caroli e al suo parroco, don Rino Bertoldi, elevando preghiere per la riparazione e per il pentimento degli autori». La diocesi ricorda che «la profanazione, dal punto di vista canonico, comporta automaticamente la scomunica per quanti hanno compiuto tali insani gesti». 

Il vescovo si è riservato, di andare nella chiesa di Cà de Caroli «per presiedere una Santa Messa, quale segno di particolare vicinanza alla Comunità locale, sfregiata nel sentire religioso che ha radici antichissime». 

(foto dalla pagina Facebook della parrocchia di Ventoso - Cà de Caroli)