Sei in Notizie dal mondo

contagi

Coronavirus, grave in terapia intensiva un 38enne a Lodi. Altri due contagiati: una è la moglie. Verifiche anche a Fiorenzuola

21 febbraio 2020, 08:22

Coronavirus, grave in terapia intensiva un 38enne a Lodi. Altri due contagiati: una è la moglie. Verifiche anche a Fiorenzuola

E' in prognosi riservata, in condizioni ritenute gravi, un uomo di 38 anni risultato positivo al coronavirus e ricoverato all’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi. L’uomo lavora nella sede lodigiana della multinazionale Unilever a Casalpusterlengo, nelle settimane scorse è andato a cena con un collega tornato dalla Cina, che lavora per un’azienda di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) ed è ora in isolamento al Sacco di Milano. Contagiati anche la moglie, insegnante che non sta lavorando perchè incinta, e uno stretto conoscente. I contagiati sono i primi in Italia 'non importati'.

L’assessore al Welfare della Lombardia Gallera ha invitato i cittadini di Castiglione d’Adda, Codogno e Casalpustergo, a scopo precauzionale, 'a rimanere in ambito domiciliarè. La Ausl di Piacenza ha avviato verifiche e controlli anche sul territorio emiliano. Una nuova ordinanza dispone il trattamento di isolamento per tutti coloro che sono venuti a contatto con i tre contagiati, in tutto circa 60 persone.