Sei in Notizie dal mondo

svizzera

Coronavirus, annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

28 febbraio 2020, 11:28

Coronavirus, annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

- Il Consiglio Federale della Svizzera ha vietato fino al 15 marzo gli eventi su larga scala che coinvolgono piu' di 1000 persone. Questa una delle decisioni di una riunione straordinaria dell'esecutivo elvetico riguardo all'emergenza coronavirus. Salta quindi il Salone dell'Auto di Ginevra, che era in programma dal 5 al 15 marzo prossimi. Gli organizzatori dell'evento dovranno ora decidere se farlo slittare o annullarlo del tutto per quest'anno. "La massima priorita' del Consiglio federale e' proteggere la popolazione - si legge in una nota -. Sta rispondendo agli ultimi sviluppi dell'epidemia di coronavirus e ha classificato la situazione in Svizzera come 'speciale' sulla base della legge sulle epidemie. Cio' consente al Consiglio federale, in consultazione con i Cantoni, di ordinare misure normalmente di competenza dei Cantoni stessi".

Gli organizzatori in una nota ufficiale spiegano che i  biglietti venduti saranno rimborsati. 
Maurice Turrettini, Presidente del Consiglio della Fondazione, ha dichiarato di accettare la decisione, pur esprimendo al contempo «dispiacere": «La salute di tutti i partecipanti è per noi e per gli Espositori assolutamente prioritaria. Si tratta - ha spiegato - di un caso di forza maggiore. Per gli espositori, che hanno investito essere presenti a Ginevra, è una perdita grave. Siamo però convinti ha concluso - che tutte le persone coinvolte comprenderanno questa decisione». 
I biglietti d’ingresso già venduti verranno rimborsati. Gli organizzatori forniranno nella pagina web tutte le informazioni. 
La 90esima edizione del GIMS avrebbe dovuto accogliere dal 2 marzo i rappresentanti dei media e dal 5 al 15 marzo 2020 il pubblico.