Sei in Notizie dal mondo

UE

Da Merkel e Macron primo sì al recovery fund da 500 miliardi

18 maggio 2020, 20:05

Da Merkel e Macron primo sì al recovery fund da 500 miliardi

ROMA (ITALPRESS) - C'e' l'accordo sul Recovery Fund. Lo hanno annunciato il presidente francese Emmanuel Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel confermando che il motore dell'Unione europea restano Berlino e Parigi. Nessuno degli altri partner, infatti, ha la forza politica e un sistema di alleanze talmente forte da potersi opporre ad una decisione presa dalle due nazioni piu' forti. Tanto meno adesso che non c'e' piu' la Gran Bretagna. L'importo dell'emissione e' di 500 miliardi, quindi ben lontano dai 1000-1500 di cui si era parlato al momento della presentazione della proposta. Tuttavia e' importante il dato politico visto che si tratta dell'approssimazione piu' vicina agli Eurobond che la Germania, finora, ha sempre ostacolato. I titoli infatti saranno emessi dalla Commissione e il rimborso gravera' sul bilancio comunitario che, e' bene ricordarlo, viene alimentato in larghissima parte dai singoli Paesi. Le entrate proprie della commissione infatti sono abbastanza modeste visto che insistono sull'Iva e sulla tariffe all'importazione. Tuttavia non manca il salto di qualita' perche' i Paesi che riceveranno i fondi non dovranno restituirli. L'obiettivo - si legge nel comunicato congiunto dei due Paesi - e' "sostenere una ripresa sostenibile che ripristini e rafforzi la crescita nella Ue". "L'obiettivo e' far si' che l'Europa esca dalla crisi con una coesione rafforzata e solidale", ha ribadito Merkel. (ITALPRESS). ns/sat/red 18-Mag-20 20:00