Sei in Italpress

Prende il via da sorrento la campagna contro l'abbandono di mozziconi

23 luglio 2020, 16:05

Prende il via da sorrento la campagna contro l'abbandono di mozziconi

SORRENTO (ITALPRESS) - Prende il via da Sorrento "Piccoli gesti, grandi crimini", la campagna nazionale di sensibilizzazione contro l'abbandono di mozziconi nell'ambiente promossa da Marevivo in collaborazione con British American Tobacco Italia. Previste una serie di iniziative per sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al littering, ovvero l'abbandono, deliberato o involontario, di rifiuti di piccole dimensioni in spazi pubblici o aperti come strade, piazze, parchi, spiagge. "Ogni anno vengono fumati 6 trilioni di sigarette in tutto il mondo e, di questi, 4,5 trilioni sono poi disseminate nell'ambiente. I mozziconi rilasciano sostanze nocive nel mare creando danni importanti all'ecosistema marino", spiega Raffaella Giugni, responsabile delle relazioni istituzionali di Marevivo che dal 1985 e' attiva nel settore della tutela di mare e ambiente. "La cattiva abitudine di non smaltire in modo corretto i mozziconi nasce da una mancanza di consapevolezza e informazione da parte dei cittadini, oltre all'insufficiente presenza di contenitori e la carenza di sanzioni", spiega Maurizio Bongioanni, portavoce di Aica - Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale. Proprio da queste premesse nasce la campagna patrocinata dal Ministero dell'Ambiente e dal Comune di Sorrento. Il progetto agisce su due fronti: da un lato la sensibilizzazione, attraverso un'intensa attivita' advertising e social. In piazza Tasso, a Sorrento, e' stata allestita un'installazione molto evocativa che racconta di una "scena del crimine" dove accanto alle vittime, raffigurate da sagome di pesci, tartarughe e stelle marine, e' stato posto un mozzicone gigante, simbolica arma del delitto. L'altro fronte prevede invece la donazione di 10mila posaceneri tascabili, 50 nuovi cestini comunali e attrezzature all'avanguardia (tra cui droni) utili a monitorare i comportamenti della popolazione e dunque l'efficacia dell'opera di sensibilizzazione. I software sono stati realizzati da Altran ed Ellipsis su commissione di British American Tobacco Italia, societa' che nell'iniziativa ha avuto un ruolo centrale. "Bat e' un'azienda responsabile, e sensibilizzare i fumatori affinche' smaltiscano in modo corretto i prodotti del tabacco e' per noi una priorita' - sostiene Roberta Palazzetti, presidente e amministratore delegato di Bat Italia e Area Director Sud Europa -. Con questa campagna vogliamo contribuire a cancellare ogni alibi e ogni ostacolo alla rimozione delle cattive abitudini in materia ambientale, realizzando una sinergia virtuosa tra istituzioni pubbliche, aziende private e cittadini". (ITALPRESS). ver/abr/red 23-Lug-20 16:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA