Sei in Italpress

Acrobazia Ibra, il Milan vince 2-1 a Udine

01 novembre 2020, 14:30

Acrobazia Ibra, il Milan vince 2-1 a Udine

Alla Dacia Arena il Milan capolista di Pioli, dopo il pareggio con la Roma, torna alla vittoria e batte in trasferta l'Udinese per 2-1 nel lunch match della sesta giornata di campionato.

Decisive le reti di Kessié nel primo tempo e Ibrahimovic alla ripresa. I rossoneri, reduci da cinque vittorie e un pareggio, continuano a essere imbattuti in Serie A e guidano la classifica portandosi a quattro lunghezze dall'Atalanta, mentre i friulani restano al terzultimo posto con appena 3 punti conquistati nelle prime sei giornate.

Buon approccio dei padroni di casa in avvio di gara. Gli uomini di Gotti tentano un pressing alto sui portatori di palla del Milan, ma sono comunque i rossoneri a rendersi più pericolosi. Al 10' Leao va al cross per Saelemaekers che però non approfitta del buco lasciato da De Maio. Il belga colpisce male e la sfera termina di poco sul fondo.

Gli ospiti fanno salire i giri del motore e trovano la rete del vantaggio al 18' con Kessié: Bennacer trova Ibrahimovic che stoppa la palla di petto, si libera di Stryger Larsen e scarica per il numero 79 rossonero. Il centrocampista ivoriano apre il piatto e spiazza Musso, trovando il secondo centro stagionale. La reazione dell'Udinese non si fa attendere e la formazione di Gotti resta in zona offensiva con il Milan che fa fatica ad allontanare i bianconeri dalla propria area di rigore, ma riesce a mantenere il risultato invariato fino alla fine della prima frazione di gara.

Nella ripresa dopo appena tre minuti fallo di Romagnoli su Pussetto in area di rigore e l'arbitro non ha dubbi: calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta De Paul che non dà scampo a Donnarumma, nonostante l'intuizione dell'estremo difensore rossonero. All'83' ci pensa il gigante svedese a risolvere la partita: carambola all'interno dell'area di rigore bianconera, De Maio non riesce ad allontanare il pallone vagante e Ibrahimovic anticipa Becao e batte Musso in rovesciata per il definitivo 2-1. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA