Sei in Italpress

SERIE A

L'Inter ribalta il Torino, volano Sassuolo e Roma, vince l'Udinese

22 novembre 2020, 17:05

L'Inter ribalta il Torino, volano Sassuolo e Roma, vince l'Udinese

Tanti gol ma anche e soprattutto gare combattute fino ai minuti finali nell'ottava giornata del campionato di Serie A. Spettacolo a "San Siro" tra Inter e Torino. Granata avanti a pochi secondi dal termine del primo tempo con Zaza, dopo 45 minuti con pochi squilli. Nella ripresa il raddoppio del Toro con un rigore trasformato da Ansaldi al 62'. La reazione della squadra di Conte è però rabbiosa e nel giro di cinque minuti riacciuffa il pari grazie alle reti di Sanchez e Lukaku. La gara sembra indirizzata al pareggio ma all'84' Lukaku non sbaglia un calcio di rigore concesso dal direttore di gara firmando il sorpasso. Nei minuti finali anche il sigillo di Lautaro Martinez a fissare il punteggio sul definitivo 4-2.

Vola il Sassuolo di De Zerbi che continua il suo cammino fatto di grandi prestazioni e soprattutto risultati che permettono ai neroverdi di stare nella parte altissima della classifica. I neroverdi superano 2-0 il Verona di Juric con due prodezze: la prima al 42' di Boga che batte Silvestri con un tiro a giro che si insacca all'incrocio dei pali, la seconda di Berardi che dopo venti metri palla al piede con un sinistro potente sigla la rete del raddoppio.

Successo esterno, infine, del Bologna sul campo della Sampdoria. A sbloccare il match è Thorsby al 7' con un preciso colpo di testa, poi il ribaltone dei rossoblù grazie ad un'autorete di Regini, sugli sviluppi di un corner calciato da Orsolini, e lo stesso Orsolini che al 52' batte un incolpevole Audero. 

L’Udinese vince 1-0 e torna al successo dopo un digiuno di tre giornate, il Genoa crolla ancora e resta a quota cinque punti in classifica. Lo scontro diretto per la salvezza sorride alla squadra di Gotti che si affida alla qualità del suo interprete più importante, quel Rodrigo De Paul che al 34' del primo tempo si conferma bestia nera del Genoa (quinto gol in nove incroci) e decide il match con un tocco da biliardo al limite dell’area dopo un passaggio di Pereyra.