Sei in Italpress

CORONAVIRUS

Vaccino, Aifa sospende AstraZeneca in tutta Italia in via precauzionale

15 marzo 2021, 16:45

Vaccino, Aifa sospende AstraZeneca in tutta Italia in via precauzionale

«Chi ha fatto già il vaccino AstraZeneca non ha ragione di essere preoccupato, questa è una pausa solo precauzionale. I vaccini sono e restano l’arma fondamentale con cui uscire da questi mesi difficili». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in occasione dell’evento 'Online Talk Sanità - Strategie per la Riforma del Sistema e Vincere la Pandemia. «Quando emergono fatti nuovi come ieri è giusto fermarsi per fare una verifica, questo deve aumentare fiducia dei cittadini», ha detto.  «L'auspicio è che già giovedì Ema ci dia risposte sufficienti per poter ripartire»

«Chi ha fatto il vaccino Astrazeneca stia tranquillo, non corre un reale rischio di avere problemi o patologie particolari», ma non potrà fare il richiamo con altri vaccini: «è assolutamente sconsigliato, si rischia un pasticcio». Lo ha spiegato Massimo Galli, direttore Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, durante Agorà su Rai tre, sottolineando che chi deve fare la seconda dose e ora non può farla non deve temere: «Astrazeneca nasce per la singola somministrazione e i dati a 90 giorni dalla singola somministrazione pubblicati su Lancet mostrano una buona efficacia, quindi queste persone saranno verosimilmente protette anche senza fare la seconda».  Quanto alla situazione epidemiologica, ha proseguito Galli, «nei prossimi 7-15 giorni vedremo bussare alla porta degli ospedali i casi di infezioni già avvenute. Abbiamo ricominciato ad aprire i reparti Covid dove prima c'erano altri pazienti, e questo è un aspetto molto grave» perchè ha effetti sulla capacità di curare altri malati. 

 

 L'Aifa ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell'Ema, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid-19 su tutto il territorio nazionale.

Tale decisione - si legge in una nota dell'Agenzia - è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei. Ulteriori approfondimenti sono attualmente in corso. L'Aifa, in coordinamento con Ema e gli altri Paesi europei, valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione.

L'Agenzia renderà nota tempestivamente "ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose". 

Anche in Emilia-Romagna ovviamente  sono temporaneamente sospese le vaccinazioni con AstraZeneca.“Mi auguro - commenta  l'assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini - che il Governo e la comunità scientifica italiana e europea giungano al più presto ad una determinazione definitiva che garantisca la prosecuzione del piano vaccinale in modo efficace e nella massima sicurezza”.