×
×
☰ MENU

Draghi "Momento di unità, italiani vogliono ripartire"

Draghi "Momento di unità, italiani vogliono ripartire"

18 Marzo 2021,12:20

BERGAMO (ITALPRESS) - "Non possiamo abbracciarci, ma questo è il giorno in cui dobbiamo sentirci tutti ancora più uniti. A partire da qui, da questo luogo che ricorda chi non c'è più. In questa città non vi è nessuno che non abbia avuto un familiare o conoscente colpito dal virus. Cari bergamaschi, avete vissuto giorni terribili in cui non vi era nemmeno il tempo di piangere i vostri cari, di salutarli e accompagnarli per l'ultima volta". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso della cerimonia della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia da Coronavirus a Bergamo. "Tutta la comunità bergamasca ha dato prova di saper reagire, di trasformare i lutti e le difficoltà in voglia di riscatto, di rigenerazione. Il suo esempio è prezioso per tutti gli italiani che, sono certo, non vedono l'ora di rialzare la testa, ripartire, liberare le loro energie che hanno reso meraviglioso questo Paese. E io sono qui oggi per dirvi grazie e per impegnarmi insieme a tutti voi a ricostruire senza dimenticare", ha aggiunto. Il premier ha quindi sottolineato come "oggi è una giornata piena di tristezza ma anche di speranza. Lo Stato c'è e ci sarà", assicurando che "il Governo è impegnato a far il maggior numero di vaccini nel minor tempo possibile. La sospensione di AstraZeneca è stata temporanea e precauzionale, qualunque sia la decisione che Ema prenderà oggi, la campagna proseguirà con la stessa intensità. L'incremento nelle forniture di alcuni vaccini aiuterà a compensare i ritardi da parte di altre case farmaceutiche. Abbiamo già preso decisioni incisive nei confronti delle aziende che non mantengono i patti". (ITALPRESS). tan/ads/red 18-Mar-21 12:16

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI