×
×
☰ MENU

Lettere al direttore

Umanità e dedizione al Maggiore

lettera al direttore

di Stefano Collecchi

21 Gennaio 2022,11:56

Gentile direttore,
in un momento storico tanto controverso rispetto ai compiti riconosciuti alla scienza e alla medicina,
desidero invece sottolineare la fortuna di incontrare specialisti che operano presso l’Ospedale Maggiore di Parma (ricercatori, medici, infermieri) tanto competenti e lungimiranti, quanto umani.
Il progetto di ricerca Peoplhe, per la lotta contro il tumore al polmone, a cui ho aderito volontariamente mi ha messo in contatto, con una velocità impensabile in tempi di pandemia, con dottori e professori di varie specialità che, lavorando in sinergia, sono intervenuti con estrema tempestività e hanno deciso il mio intervento chirurgico, fissato per la vigilia di Natale nel reparto di chirurgia toracica del nostro ospedale.
Ringrazio quanti hanno reso possibile la mia presa in carico, confermando l’importanza della prevenzione in ambito clinico: il professor Nicola Sverzellati, il professor Mario Silva e il dottor Pier Anselmo Mori. La mia sincera gratitudine va all’équipe tutta della Chirurgia toracica diretta dal professor Paolo Carbognani, in particolare ai dottori Giovanni Bocchialini e Sara Cattadori, che mi hanno preso in carico e operato, in collaborazione con altri chirurghi (professor Luca Ampollini e dottoressa Valeria Balestra) e anestesisti davvero eccezionali.
L’umanità e la dedizione di medici, infermieri e operatori di questo reparto sono state sorprendenti, un aiuto supplementare alla guarigione e vanno riconosciute come ulteriore merito a chi, in tempi particolarmente complessi e difficili, si occupa della nostra salute. 
Parma, 15 gennaio

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • maribett

    21 Gennaio 2022 - 21:51

    Queste sono le notizie che vogliamo leggere! Ciò, infatti, ci consola, almeno in parte, di tanti disservizi e burocratismi di cui è intrisa la nostra sanità pubblica. Ma forse il fatto è che spesso ci focalizziamo (a ragione o a torto) sulle negatività delle aziende sanitarie pubbliche e non ci accorgiamo dei comportamenti virtuosi di molti, singoli professionisti che si occupano con dedizione della nostra salute.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI