×
×
☰ MENU

Lettere al direttore

Luna park, stop alle polemiche

lettera al direttore

02 Giugno 2022,08:46

Gentile direttore,
nei giorni scorsi, in maniera del tutto casuale ho notato che erano state montate le giostre in via Casati Confalonieri. Parlandone con mia moglie ci siamo detti: possibile che nessuno abbia ancora scritto una lettera alla Gazzetta? Invece, puntuale, la lettera è arrivata (Gazzettta di domenica 29-5)! La mia sarà una lettera di segno contrario, non tanto perché devo difendere gli interessi dei giostrai (lo sanno fare benissimo da soli), ma solamente per una questione di buon senso. Abito da anni in zona (via Argonne/Montevideo), dal mio balcone, se non vi fossero le piante con le foglie, vedrei le giostre, eppure in questi giorni non ho mai sentito alcun rumore o suono proveniente da lì, né di giorno e neppure di sera, e questo anche con le finestre aperte. Il traffico non mi pare più caotico di tutti i giorni così come quel parcheggio non lo vedo mai strapieno, il sindacato tutela i lavoratori e sicuramente capisce meglio di ogni altro che quelle persone stanno lavorando. Quanto al disturbo delle funzioni religiose, io credo che avranno la sensibilità di non fare musica durante funerali o funzioni religiose (ricordo che molti anni fa, quando portavo mio figlio piccolo, nei giorni feriali non facevano musica), ma, ricordo anche che a Bedonia, da sempre, i «baracconi» sono posizionati nel piazzale a fianco del santuario per tutto il periodo della sagra e mi pare che non vi sia mai stato alcun contenzioso con gli officianti. Poi, se uno vuole il silenzio e la quiete assoluta ed un quartiere solo per sé, allora suggerisco uno dei tanti paesini di montagna spesso quasi disabitati dove al massimo se sente il cuculo che canta al mattino. Il problema, a mio avviso, è che non sopportiamo più nulla, non ci ricordiamo più di essere stati bambini quando anche noi aspettavamo con trepidazione l’arrivo delle giostre, non ci ricordiamo più di essere stati giovani e non ne sopportiamo più l’esuberanza, ci lamentiamo del traffico ma vorremmo che l’auto la lasciassero a casa gli altri, e, potrei proseguire all’infinito. Poi, quanto alla speranza nelle imminenti elezioni, credo fermamente che le elezioni debbano essere utili a ben altro che a far spostare le giostre (sicuramente tra i tanti candidati sicuramente vi sarà qualcuno che per un pugno di voti la promessa la farà…), ma, se qualcuno dovesse votare un candidato solo per quello, allora in futuro non lamentiamoci della scarsa qualità dei politici. Concludo dicendo: evviva le giostre e lunga vita al luna park in via Casati Confalonieri.
Domenico Capitelli
Parma, 31 maggio

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI