×
×
☰ MENU

LETTERE AL DIRETTORE

Città della salute o città delle multe?

lettera al direttore

27 Giugno 2022,10:55

Gentile direttore,
chiedo cortesemente ospitalità per raccontarle che in maggio mi sono recato a Tabiano per le cure termali.
Il 23 giugno ho ricevuto una raccomandata con l’intimazione di provvedere al pagamento di una contravvenzione di 58 euro per aver percorso la Provinciale Fidenza -Tabiano alla folle velocità di 52 km/h dove esiste un limite di 50 km/h.
Mi auguro che il sindaco utilizzi i miei soldi per migliorare le strade di Salso, sui cui cartelli indicanti l’inizio del paese compare la scritta «Città della salute». Le assicuro che se qualcuno è così fortunato da godere di buona salute, percorrendo in bicicletta come il sottoscritto le strade di Salso, di salute alla fine gliene resta poca.
Due esempi: la strada che dal concessionario della Seat porta alla rotonda per il Poggio Diana e la strada che dal Porro porta al cimitero, definirle indecenti è ancora essere ottimisti.
Senza considerare che spremere soldi a chi si reca a Tabiano per le cure non giova sicuramente alla città termale.
Giovanni Furlotti
Noceto, 26 giugno

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • maribett

    28 Giugno 2022 - 14:01

    Signor Furlotti, non sono certo una sostenitrice delle contravvenzioni e neppure, a volte, della Polizia Locale, ma non credo che la velocità da Lei percorsa fosse di 52 km/h. Nel caso, essendoci una tolleranza di 5 km, la contravvenzione non sarebbe scattata. Inoltre, se il Codice della Strada prescrive una velocità massima (per fortuna), a nulla vale che la Strada sia quella che porta a Tabiano o meno,. Anzi, proprio perchè la strada per Tabiano è (per fortuna dei locali imprenditori), percorsa da molti utenti che si recano alla famosa città termale, è opportuno che il traffico sia regolamentato, per evitare incidenti. Non credo che chi ha bisogno delle cure termali erogate a Tabiano debba necessariamente arrivarci "di corsa". Quanto poi alle Sue lamentele sulle condizioni delle strade da Lei indicate, Le consiglio di inviare una segnalazione al proprietario delle stesse (il Comune?), chiedendo e prendendo la dovuta manutenzione che, come dice giustamente Lei, noi paghiamo.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI