×
×
☰ MENU

Lettera al Direttore

Perdite d'acqua, che rabbia

lettera al direttore

di Alessandro Aimi

27 Luglio 2022,16:37

Buongiorno direttore,
come è strana l’Italia, sono settimane, mesi che sentiamo quanto siano gravi le conseguenze di questa interminabile siccità, di quanto sia importante centellinare e non sprecare acqua. Mercoledì scorso chiamo Ireti per una perdita copiosa nelle condutture idriche nel cortile di casa e... si presenta un tecnico per il sopralluogo che non ha nemmeno sollevato il tombino, altrimenti si sarebbe reso conto dell’importanza della perdita, lascia un recapito telefonico che chiamo ininterrottamente allarmato dalla gravità della cosa e mi risponde via sms dopo tre giorni che è in ferie e tornerà a fine mese... Nel frattempo ricontatto il call center per spiegare e sollecitare il problema. Per curiosità chiedo se a quel tecnico gli pagano anche lo stipendio, ma non ricevo risposta. Da allora non si presenta più nessuno, e da una settimana ormai, quintali e quintali di acqua si disperdono nel terreno!!
Poi magari, verrò multato se la sera sarò trovato ad innaffiare i miei poveri e striminziti gerani. Ma intanto la perdita non è ancora riparata. Come è strana l’Italia...
Alessandro Aimi
Monticelli Terme, 25 luglio

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI