×
×
☰ MENU

Lettera al Direttore

Più voci a sostegno del (vero) melodramma

lettera al direttore

di Dott.sa Giuseppina

09 Agosto 2022,09:05

Egr. direttore,
anch’io, come il lettore che il 6 agosto, in Gazzetta, lamenta la decadenza del melodramma, mi ero rivolta, con 2 lettere ( 24/2 e 22/3 2022) da lei pubblicate, a chi potrebbe intervenire per impedire lo scempio continuo dell’opera lirica, nostro patrimonio culturale da proteggere.
Ho sperato che almeno al Regio si rispettasse ed onorasse il melodramma, rappresentandolo come da tradizione. Ma non mi pare, leggendo il programma dei futuri festival e stagione lirica, che si sia «ritornati all’antico», come diceva il grande Verdi.
Dunque, dovremo sempre accontentarci delle tortuose regie che propongono nuove e strampalate riletture dei libretti, che ci debbono essere spiegate con apposite conferenze, altrimenti non capiremmo nulla?
Perciò esorto ancora le varie associazioni culturali sostenitrici del melodramma a far sentire le loro voci intervenendo e protestando pubblicamente, schierandosi dalla parte di noi scontenti (presumo che lo siano anche loro). O forse hanno gradito l’ultima Carmen, oppure il Nabucco ecc...? Perché non mi pare di aver letto molte critiche in proposito.
Tutti noi melomani saremmo felici di assistere a rappresentazioni degne del Regio, ma finora non si è levata alcuna voce importante a sostenerci.
Speriamo nel futuro.

Parma, 7 agosto

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI