×
×
☰ MENU

Lettera al Direttore

Degrado? E' mancata la visione finora

lettera al direttore

di Enrico Corradi

12 Agosto 2022,17:06

Egregio direttore,
le chiedo cortesemente uno spazio per la mia voce.
Ho letto gli articoli relativi al degrado di quartiere S .Leonardo e della Ghiaia. Profonda delusione, amarissima realtà, nessuna meraviglia, perché è l'esatta conseguenza di anni di mancanza di valutazione del profondo cambiamento, della necessità di nuove soluzioni da parte di chi non si è preso a carico il problema che col passare del tempo è diventato insostenibile. Periferia e centro sono in balia di individui privi di senso di educazione, di rispetto che stanno creando una città nella città, ma senza regole.

La città, sistema vivente che si trasforma nel tempo con esigenze e necessità sempre diverse, chiedeva aiuto, guida, protezione, sicurezza, rinnovamento, prospettive nuove e tutto questo si è condensato in un immobilismo deprimente del vivere quotidiano. Quartiere S. Leonardo, che per anni è stato il motore della città con operai e lavoratori generosi, disponibili che hanno contribuito al benessere comune, non meritano assolutamente questo degrado, come non lo merita Parma.
C'è un numero esorbitante di extracomunitari che fanno quello che vogliono a scapito di noi cittadini che paghiamo le tasse, curiamo le abitazioni e gli spazi comuni e ci ritroviamo a subire urla, risse, spaccio a tutte le ore e, non solo ci teniamo chiusi in casa, ma ci ritroviamo a pulire, disinfettare i luoghi diventati latrine a cielo aperto. Non parliamo poi dell'ex-area Bormioli, abbandonata da anni e anni, trasformata in discarica o in rifugio per disperati.

La Ghiaia, cuore pulsante della città, con un mercato ricco, vivace, animata da commercianti onesti, bendisposti e aperti a ogni sacrificio, vive un disagio continuo e inimmaginabile. E' diventata il «vuoto», un campo di battaglia di ladri e malviventi. Da tempo immemore sono mancati da parte dei politici punti fermi, progetti con una visione aperta a nuove prospettive di crescita e di sviluppo, con strategie che recuperassero i valori storici, etici ed estetici.
Sappiamo tutti che l'abbruttimento esterno non favorisce sentimenti positivi.. E' ora di agire, di sanare le situazioni e oltrepassare le difficoltà, e questo a quando?

Parma, 8 agosto

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI