-1°

Rimpianto per la Lunezia

Ricevi gratis le news
2
Caro direttore, in tempi di regionalismo in salsa leghista, fa piacere ricordare la storia della mai realizzata regione Lunezia (o Emiliana-Lunense). Come qualcuno ricorderà l'opportunità di creare questa regione venne ampiamente discussa nel 1946 dalla Commissione per la Costituzione e nell’ambito della Seconda Sottocommissione, presieduta da Terracini, la proposta venne approvata il 18 dicembre di quell'anno nel testo definitivo dell’articolo 22 : la regione Emiliana-Lunense comprendeva Parma, Piacenza, Reggio, Modena e La Spezia e il circondario di Pontremoli. Tra i suoi più ferventi ispiratori occorre ricordare il deputato e pluri-ministro cattolico Giuseppe Micheli, parmigiano. Ma nell'anno successivo furono riconosciute soltanto a quelle Regioni che vennero definite «a statuto speciale» e la decisione sulla nuova regione Emilia Lunense fu «sospesa» per approfondimenti ma, al contrario delle altre regioni «normali», mai più ripresa negli anni seguenti. La Lunezia, che trova la sua idea più lontana addirittura nel Decreto Farini del 1859, potrebbe raggruppare - in una grande coesione di interessi di ordine storico, culturale, economico, linguistico, politico e amministrativo - alcune province oggi suddivise tra Liguria, Toscana, Emilia e Lombardia: La Spezia, Massa Carrara, Parma, Reggio Emilia e Piacenza, allargate poi per affinità alla Garfagnana lucchese, a Mantova e ad alcuni comuni a sud di Cremona. Questa area rappresenterebbe un ponte naturale tra i porti del mar Ligure e la Pianura Padana, sviluppato attorno all'asse portante Tirreno-Brennero. Scrivo al condizionale perchè pensare di creare nuove regioni oggi è anacronistico, rimane però il rimpianto delle buone cose non fatte in 60 anni di crescita del nostro Paese, per insipienza o malafede della nostra classe politica e amministrativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo T.

    09 Maggio @ 11.09

    Caro Gigi, è un difetto tipicamente italico riuscire a fare polemica anche quando non è il caso. Non ho lanciato strali al cielo, ho voluto semplicemente ricordare ai molti che non ne erano a conoscenza un pezzetto di storia della nostra Italia che ci tpocca da vicino. Punto e basta. Ovvio che pensare di fare oggi nuove province o regioni è non solo fuori tempo massimo ma contrario alla poltica del risparmio e dell'efficienza che dovrebbe essere perseguita da chi ci amministra.Di qualunque fede politica. Angelo

    Rispondi

  • pier luigi

    07 Maggio @ 06.54

    complimenti per il politichese applicato di questa lettera, si lanciano strali 'contro il cielo' e non si completa il passaggio storico sul 'veto' espresso da qualche politico. Purtroppo è inutile piangere sul latte versato però questi sono i danni della politica che, quando è ora di decidere, tentenna e si piega alle minoranze più rumorose. Anche le oche, annche se poche, starnazzarono, ma loro salvarono roma!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

MALTRATTAMENTI

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

SPACCIO

Due anni e mezzo allo studente che teneva in casa quasi 2 chili di marijuana

Romagnosi

«La mia civetta? Un simbolo dell'antica Grecia»

BALI LAWAL

Da top model a mediatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi»

Borgotaro

È morto Marco Terroni, il prof cercatore di funghi

BERCETO

Addio al consigliere comunale Roberto Ablondi

LUTTO

Maria Gorreri, stroncata da una malattia rarissima a 60 anni

Teatro Due

RezzaMastrella, l'adrenalina in scena

immigrazione

"Caso Cara", Pizzarotti: "Pagina nera del governo"

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

Just eat

Healthy food: Parma nella top ten in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

POLITICA

Di Maio: "Lino Banfi nominato nella commissione Unesco". L'ironia di Salvini

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»