21°

il direttore risponde

Dissento su Napolitano

Ogni giorno Giuliano Molossi risponde a una delle lettere al direttore inviate alla Gazzetta

Giuliano Molossi

Giuliano Molossi

Ricevi gratis le news
6

 

Caro Molossi,
mi permetta di dissentire dalle sue considerazioni sulla biografia politica di Giorgio Napolitano, il cui plauso alla cacciata di Solzenitsyn dall’Urss non può certo essere considerato alla stregua di una marachella di gioventù. Senza ricordare la sua esaltazione della sanguinosa repressione sovietica in Ungheria nel 1956, Napolitano tacque sull’invasione della Cecoslovacchia da parte dell’Armata rossa dodici anni dopo; nel 1970 esaltò acriticamente Lenin in un lungo saggio apparso su “Critica marxista”. Rimase poi completamente muto quando Craxi, nel 1993, dichiarò in un’udienza al processo Enimont: “Come credere che il presidente della Camera, onorevole Giorgio Napolitano, che è stato per molti anni ministro degli esteri del Pci e aveva rapporti con tutta la nomenklatura comunista dell’Est a partire da quella sovietica, non si fosse mai accorto del grande traffico che avveniva sotto di lui, tra i vari rappresentanti e amministratori del Pci e i paesi dell’Est? Non se n’è mai accorto?”.
Nella sua autobiografia politica "Dal Pci al socialismo europeo" (Laterza, 2006) e nel discorso per centenario della nascita di Norberto Bobbio (2009), Napolitano ha parlato del "grave tormento autocritico" riguardo al suo decennale passato, dichiarando che “la mia storia” non è “rimasta eguale al punto di partenza, ma” è “passata attraverso decisive evoluzioni della realtà internazionale e nazionale e attraverso personali, profonde, dichiarate revisioni”. Resta il fatto che queste cose Napolitano le ha scritte e dette solo a caduta del Muro da tempo avvenuta.

 

Sergio Caroli
Parma, 9 gennaio

 

Gentile professore,
ribadisco che trovo inelegante, per non dire altro, attaccare o mettere in cattiva luce chicchessia per cose dette o fatte in un lontano passato. E' pienamente legittimo, a mio parere, criticare il presidente della Repubblica. Ma lo si faccia per i comportamenti di oggi, non per quelli di mezzo secolo fa. Non mi vorrà forse far credere che lei biasima Napolitano perché nel '56 non prese le distanze dall'intervento sovietico in Ungheria? No, la verità è che a lei Napolitano sta sul gozzo per ragioni attuali: perché ritiene che abusi del suo potere, che come garante delle larghe intese assicuri la sopravvivenza della vecchia partitocrazia, perché pensa che abbia promulgato leggi vergogna in tema di giustizia, perché è convinto che abbia avuto un comportamento discutibile nella vicenda delle indagini Stato-mafia, perché ritiene che non avrebbe dovuto cedere al pressing dei partiti per un secondo mandato al Quirinale. A lei, a Travaglio, a Beppe Grillo il presidente della Repubblica non piace per queste e altre ragioni. Non per il suo passato ma per il suo presente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nikcarlo

    14 Gennaio @ 14.02

    Buongiorno ! Mi farebbe piacere che il sig. Molossi si leggesse " Viva il Re " di Marco Travaglio: probabilmente comincerebbe a fare qualche considerazione leggermente " diversa " sul ns. beneamato(sic) capo dello stato. Cordialità. Carlo Rondani

    Rispondi

  • Biffo

    11 Gennaio @ 09.20

    Chi di voi non ha nemmeno un sassolino nelle scarpe, lo scagli contro chi non ne avrebbe manco uno. Così disse Franco Bifani. E tutti i commentatori, con scarpe munite di sassetti, si dispersero per ogni dove. Franco Bifani

    Rispondi

  • Biffo

    11 Gennaio @ 05.12

    Finalmente, dopo presidenti incolori, come Gronchi, famoso solo per un certo francobollo, o Segni e Leone, grandi intrallazzatori, o un bacchettone, come Scalfaro, finalmente un uomo che non si accontenta di vegetare al Quirinale, uscendo solo per le parate militari, con inchino al tricolore, alla corona deposta Militi Ignoto, o che fa ciao, con la manina, dall'auto di rappresentanza. Spero, a presto, in una Repubblica presidenziale, dove il presidente abbia un potere decisionale simile a quelli degli USA. Da evitare, in ogni caso, i discorsi retorici dei messaggi Urbe et orbi di fine anno. Franco Bifani

    Rispondi

  • Filippo

    10 Gennaio @ 20.45

    porcino

    Sig. Direttore, debbo dire che è la prima volta che concordo con il Prof. Caroli, che ha , secondo me colto nel segno, ricordando a tante persone quel passato che tante persone non conoscono, e che tante altre (quelle del suo partito) non vogliono ricordare. Naturalmente a quello detto dal Prof. Caroli, và aggiunto quello detto da Lei e per il quale mi trova sicuramente d'accordo, da aggiungermi alla lista da Lei fatta, Travaglio, ecc. ecc.. Cordiali saluti.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Gennaio @ 17.33

    Il Direttore dissente , ma ha un sacco di sassolini nelle scarpe................

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

2commenti

Lealtrenotizie

A novembre la Guida Michelin farà brillare le sue stelle per la terza volta a Parma

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

2commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

(Ipotesi) Omicidio

Trovato morto in un pozzo Giuseppe Balboni, il 16enne scomparso da Zocca

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

FORMULA 1

L'Alfa Romeo sceglie Giovinazzi: un italiano nel Circus dopo 8 anni

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

ANTEPRIMA

Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat