20°

Lettere al direttore

Avis e centri raccolta

Lettere al direttore - logo
Ricevi gratis le news
0

Gentile direttore,
in replica alla lettera di Mario Barantani e Giancarlo Ferrari pubblicata sul vostro giornale lo scorso 31 gennaio vorremmo fare alcune brevi precisazioni.
La riorganizzazione dei centri raccolta, che non va mai confusa con la chiusura delle sedi Avis, non è un processo che vede le associazioni dei donatori come vittime o inconsapevoli soggetti acquiescenti. Bensì è il frutto di un percorso fatto insieme alla Regione, ai medici trasfusionisti e ai nostri soci anche a livello nazionale per raccogliere la sfida della modernità. Oggi non esiste soltanto il problema di quantità di sangue raccolto ma anche di qualità: è sicuramente nell’interesse dei Vostri lettori sapere che questa nuova organizzazione intende favorire la sicurezza pressoché totale del sangue raccolto con enorme beneficio per la salute di chi lo riceve ma anche di chi lo dona.
Le sedi Avis restano presidi fondamentali sul territorio per fare promozione del dono e informare correttamente le persone: le disposizioni europee in materia di sicurezza degli emoderivati, i sempre nuovi virus individuati, la necessità di programmare la raccolta per gruppo, la maggiore mobilità dei donatori ci ha portato a fare delle scelte. La prima è far crescere il numero dei donatori e non - come erroneamente detto nella lettera - il numero delle donazioni, che va invece mantenuto costante perché le unità di sangue raccolte non siano in eccesso rischiando di farle scadere prima di utilizzarle. La seconda è concentrare le donazioni in alcuni punti moderni e attrezzati, siti in luoghi gradevoli e efficienti aperti anche il pomeriggio, creando una relazione stabile e fiduciaria tra donatori, medici e infermieri, e facendo viaggiare le unità di sangue il meno possibile.
Queste scelte ci permettono di non sprecare né il sangue dei donatori né il denaro pubblico ma di usarli al meglio. Entrambe queste cose sono - noi crediamo - preciso dovere e priorità di ogni dirigente, socio o ex dirigente di Avis. Là dove sono state sperimentate prima hanno dato ottimi risultati. Dove i donatori sono stati correttamente informati e indirizzati, il gradimento - dati alla mano - è stato alto ed ha portato con sé una crescita dei donatori e un abbassamento della loro età media. Cose che auspichiamo entrambe per il bene dei pazienti. A volte basta provare a praticare positivamente il cambiamento. Così, tanto per vedere i risultati che si possono ottenere, e correggere il tiro eventualmente a ragion veduta e non sulla base di un pregiudizio.
Giuseppe Scaltriti e Andrea Tieghi
Presidenti dell'Avis provinciale Parma e dell'Avis regionale Emilia-Romagna
Parma, 8 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Marco Bellocchio

Marco Bellocchio

CINEMA

Cannes 2019: il traditore di Bellocchio in competizione

Meghan Markle avrebbe partorito il "Baby Sussex". L'annuncio a Pasqua

gossip

Meghan Markle avrebbe partorito il "Baby Sussex". L'annuncio a Pasqua

1commento

Waters a Madonna, rinuncia a Eurovision in Israele

musica

Waters a Madonna: "Rinuncia all'Eurovision in Israele"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Offerte di lavoro gelataio

LA BACHECA

Ecco 63 annunci per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Ventinovenne coltivava marijuana in casa, denunciato dai carabinieri

Fornovo

Ventinovenne coltivava marijuana in casa, denunciato dai carabinieri

SAN SECONDO

Concussione e stalking, sotto processo il sindaco e l'ex segretario

medesano

Un capriolo attraversa la strada: auto contro un muro

Due persone rimaste ferite ricoverate al Maggiore

salsomaggiore

Perseguita l'ex compagna: arrestato

L'uomo è ai domiciliari

Iniziativa benefica

Chef e aziende di "Parma Quality Restaurants" incantano 1.500 persone per aiutare S.Patrignano

san polo d'enza

Va a comprarle un panino, lei gli prende l'auto e va a rubargli in casa

1commento

12Tg Parma

Mobilità dolce: due novità per chi si muove in bicicletta - Video

FONTEVIVO

Investe un cane e fugge: multato

2commenti

12Tg Parma

Il Parma si prepara per il Milan - Il video

Dopo Notre-Dame

Sicurezza in Duomo: come ci si difende dal fuoco

1commento

Parma

La società investe sul centro sportivo

Passioni

I crociati? Pazzi per i videogames

Intervista

Jannacci canta Jannacci: «Così ricordo mio padre»

2commenti

Caro estinto

Cremazioni in aumento: crollano i ricavi di Ade spa

1commento

gatti

A Veterinaria è scattata l'operazione di microcippatura

Iniziativa gratuita avviata per incoraggiare all'uso dell'anagrafe degli animali da affezione

salute

Morbillo: a Parma segnalati 6 casi sospetti (tra i 22 e 29 anni) in corso di conferma - Cosa è come si cura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un passo importante per cittadini e aziende

IL VINO

Brunello di Montalcino Giodo 2013, tutto il buono del Sangiovese

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

tragedia

Bimbo di 2 anni morto a Frosinone: è stato strangolato dalla madre

lecco

Auto tampona ambulanza, morto il paziente trasportato

SPORT

Calciomercato

Karamoh al Parma? L'agente esce allo scoperto

Calciomercato

Roma, Sarri in pole position

SOCIETA'

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

Polizia

Migliaia di dosi di cocaina nascoste nei loculi del cimitero Verano a Roma

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco com'è il nuovo Mercedes GLS

MOTORI

Con la nuova Alfa Romeo Giulietta debutta U-Go, lo sharing tra privati