lettere al direttore

Istituto Giordani

Istituto Giordani

L'istituto Pietro Giordani

Ricevi gratis le news
0

Gentile direttore,
sono un'insegnante del liceo classico Romagnosi e vorrei con questa mia esprimere non solo tutto il mio appoggio alla collega del Giordani, prof.ssa Egaddi, per la lettera scritta in difesa della sua scuola, ma anche la mia gratitudine nei confronti di tutti colleghi di quel'istituto. Perchè gratitudine? Perché anni fa, quando ancora non ero di ruolo, sono stata supplente di sostegno per un anno al Giordani, avendo in tal modo la possibilità di partecipare in classe alle ore di lezione di varie colleghe, che sono state tutte semplicemente straordinarie. Ormai sono tanti gli anni in cui insegno, tanti sono stati i corsi di perfezionamento e i masters svolti, per non parlare dell'abilitazione SSIS, conseguita all'università di Parma (abilitazione, per chi non è del mondo della scuola, obbligatoria fino a qualche anno fa, che prevedeva pomeriggi infiniti ad ascoltare professori universitari che ben poco sapevono della scuola superiore!!). Ma , per la mia formazione di docente, nulla è stato tanto importante quanto quell'anno al Giordani. Cosa mi hanno insegnato? Prima di tutto la capacità di osservare gli alunni, sapere, cioè, che ognuno di loro ha un vissuto diverso, talora difficile, che va considerato, fatto emergere ed affrontato. Ho imparato che a volte non è importante farsi prendere dall'ansia di finire il programma ministeriale, se la classe non ti segue ed è in difficoltà: è molto meglio , allora, ed anche opportuno, rivedere la programmazione e cambiare i tempi per fare in modo che tutti possano arrivare allo stesso traguardo. Ho imparato che puoi avere, come docente, una cultura infinita, ma a volte ciò non basta ed allora, anche in questo caso, devi cambiare strategia e saper insegnare italiano in modo diverso, «alternativo» rispetto alla solita lezione tradizionale , perché è il docente che deve saper cambiare il suo metodo di insegnamento a secondo delle circostanze e non è lo studente a doversi adattare per forza al docente! Ho imparato che il il lavoro degli insegnanti può ottenere ottimi risultati solo se svolto collegialmente, in un confronto ed in uno scambio continuo di idee e di esperienze, con molta umiltà e con grande impegno, anche a costo di venire a scuola più volte in una settimana. Ho imparato che la scuola oggi, in questa società così impaurita, deve trasmettere il sapere non per sentirci custodi di una cultura esclusiva e superiore, ma per favorire l'integrazione e l'apertura all'altro ed i colleghi del Giordani, credetemi, in questo sono maestri per tutti noi insegnanti ! Ho imparato che il buon insegnante non emerge quando tutto è facile, ma quando il contesto lo costringe a mettersi quotidianamente in gioco, per rispetto degli alunni e per amore del lavoro che svolge. Ecco perché sono grata alle colleghe e ai colleghi dei Giordani!
Samantha Pelagatti
Parma, 5 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rapsody la canzone più ascoltata del XX secolo - Ascoltala e guardala

musica

Bohemian Rapsody la canzone più ascoltata del XX secolo - Ascoltala e guardala

Lopez-Solenghi e Mario Biondi al Regio, Gino Paoli al Nuovo

VELLUTO ROSSO

Lopez-Solenghi e Mario Biondi al Regio, Gino Paoli al Nuovo Video

Mondiali, Marchionne e ponte, l'Italia (e il mondo) su google nel 2018

ricerche on line

Mondiali, Marchionne e ponte, l'Italia (e il mondo) su google nel 2018

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

WORLD CAT

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

Lealtrenotizie

Bollette non pagate, palazzo al freddo

Zona Montebello

Bollette non pagate, palazzo al freddo

LA SFIDA

Gara degli anolini, ecco i migliori

Strasburgo

Il salsese Marco Ricorda racconta il dramma nell'Europarlamento

Intervista a Munari

«Sono pronto. Vorrei ancora giocare in A»

Calcio

Fidenza, tre squadre sono molte

FIDENZA

Rifiuti, il servizio di raccolta riaffidato alla «San Donnino»

Soragna

Installata e subito rimossa la pista di pattinaggio

SOLIGNANO

Addio al ristoratore Giovanni Pettenati

collecchio

Ladri messi in fuga dagli agenti della Municipale: inseguimento, caccia alla banda

1commento

incidente

Frontale auto-camion a Vicomero: un ferito grave. Provinciale chiusa

anteprima gazzetta

Bambini in discoteca di notte "Bisogna saper dire di no ai nostri figli"

spaccio di droga

Le torture e le sevizie iniziano a Pisa e finiscono a Parma: arrestati nel Parmense 3 dominicani

1commento

27-29 giugno

E' ufficiale, il campionato italiano di ciclismo pro nella Valtaro

Incidente

Colto da malore al volante, si schianta contro un garage in via Brenta: è in gravi condizioni

vigili del fuoco

Odore e colonna di fumo: incendio in un sottotetto in via Marzaroli

parma calcio

I tifosi crociati di tutto il mondo cantano "Grazie capitano". Il video è da lacrime

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il sacrificio di Eleonora per la sua bambina

di Filiberto Molossi

PGN

Natale, guida ai regali per lui

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Attacco a Strasburgo: 3 morti e 12 feriti. Il killer è fuggito prendendo in ostaggio un tassista Video

francia

Strasburgo, Antonio Megalizzi lotta tra la vita e la morte. Il killer forse fuggito in Germania

SPORT

CHAMPIONS

La Juve scivola a Berna: 2-1 per lo Young Boys

CALCIO

Inter e Napoli fuori dalla Champions

SOCIETA'

PGN

La passerella per le spose di Asa T. da Bertinelli Foto

Suore della Provvidenza

I video-auguri dei bambini albini della Tanzania

MOTORI

motori

Skoda manda in pensione Rapid: è l'ora di Scala

SUV

Renault Kadjar: restyling dopo tre anni