21°

31°

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi di moralismo ferisce

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
2

Cortese direttore,
non ho molta simpatia per il Movimento 5 Stelle e tanto meno per il suo modo di farsi largo nell’elettorato italiano gridando “Onestà! Onestà!” e puntando il dito contro gli altri. Ma, devo confessarle, non crede anche lei che sul caso della raccolta delle firme per le scorse elezioni comunali di Palermo bisognerebbe fare qualcun’altra considerazione? Nel senso che quanto avvenuto sia la dimostrazione e la conferma di come sia farraginoso il sistema Italia in ogni suo ambito. Se ho ben capito gli esponenti locali dei pentastellati si sarebbero accorti in ritardo di un errore formale sui moduli della raccolta firme dei canditati. Era sbagliata la località di nascita di un candidato e, visti i tempi, hanno pensato “male” di ricopiare tutti i dati dei sottoscrittori falsificandone le firme. Falsificando, però, delle firme già consensualmente raccolte. Ed è questa la loro colpa. Perché, come sappiamo, la legge non ammette ignoranza e anche un errore di questo tipo avrebbe invalidato tutta la lista e tutte le firme dei cittadini che erano state in buona fede apposte sui moduli elettorali. Ma, e qui sta il quesito che le vorrei rivolgere, davvero la legge non avrebbe permesso di sanare la cosa? E se una legge del genere non lo permette, perché? L’Italia è ormai divenuto il paese degli Azzeccagarbugli, in cui ogni cosa è interpretabile e complicata. La stessa intenzione di candidarsi a qualunque tipo di elezione è infatti condizionata e vincolata da una miriade di obblighi che rischiano di delegittimare la democrazia stessa. Al di là del discutibile comportamento dei rappresentanti locali del Movimento 5 Stelle per “risolvere” la cosa non è che è a monte che dovrebbe quindi cambiare qualcosa? E che forse sarebbe necessario introdurre nuove, diverse e più semplici regole per permettere a chi si vuole candidare di poter partecipare alle elezioni  di qualunque grado nel nostro paese? O è anche questo un “sistema”  consolidato utile solo a preservare antichi privilegi e vecchi partiti?
Cordiali saluti.

Mario Taliani

Caro Taliani,
lei ha ragione, siamo nel paese degli Azzeccagarbugli e le norme non sono al servizio del buon senso, ma di una classe di parassiti che vive e prospera grazie a una burocrazia asfissiante. Diciamo che da noi purtroppo comanda l’Ufficio Complicazioni Affari Semplici. E questo in tutti i campi, non solo in quello che lei cita.
Detto questo, però, i pentastellati in questione avrebbero dovuto dichiarare l’errore e denunciare l’assurdità della norma che avrebbe impedito loro di partecipare alle elezioni. Se invece hanno davvero falsificato le firme, sono però passati dalla parte del torto. Perché nessuno può o deve falsificare una firma, ma a maggior ragione non lo possono fare coloro della trasparenza, dell’onestà e della superiorità morale hanno fatto la propria bandiera. Enzo Biagi scriveva spesso che se in un paese una ragazza non sposata (erano altri tempi…) rimane incinta si mormora; ma se si scopre a metterla incinta è stato il parroco, si mormora ancor di più.
Il M5S è quindi vittima di se stesso, quando incappa in infortuni del genere. Chi di moralismo ferisce, di moralismo perisce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    22 Ottobre @ 10.57

    Un moralista è sempre una persona sospetta, per il solo fatto di essere tale. Direttore, Le avevo già palesato la mia approvazione incondizionata, per il sistema da Lei inaugurato, di rispondere alle lettere dei lettori, in modo frequenze. E mi piacciono molto anche i Suoi editoriali; spero che Lei non si adiri se mi permetto di opporre, a volte, alcuni disaccordi su quanto Lei scrive; Lei sa bene che Tot capita, tot sententiae. Stavolta non mi trovo d'accordo con Biagi, specie in riferimento ai tempi passati. Allora, se una ragazza rimaneva incinat, portava con sé, a vita, un marchio infamante. Lei, non chi l'aveva messa incinta, naturalmente. Ma se il colpevole fosse stato il parroco, nessuno si sarebbe permesso di proferire verbo; e se anche qualcuno lo avesse fatto, sarebbe intervenuto il Vescovo di turno, a mettere tutto a tacere, accusando magari la ragazza di aver tentato, vilmente, il povero prete, per non smentire la sua infamante discendenza da Eva, prima peccatrice e tentatrice del mondo.

    Rispondi

  • Ivo

    22 Ottobre @ 10.34

    E Sì, si continua a parlar solo contro i 5 stelle, direttore. Della guardia di finanza a Torino e i 6 milioni mancanti , del pluripremiato Fassino è giunta la notizia a Parma ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

7commenti

Lealtrenotizie

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

12 tg parma

Nuovo Ponte della Navetta, posata la prima pietra. Fine lavori a marzo Video

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

12 tg parma

World series baseball: gli Usa negano il visto, e Daniel (Collecchio) resta a casa Video

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

12 tg parma

Il Gobbi bis: "Da tifoso del Parma torno ad esserne un giocatore" Video

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

3commenti

provincia

Viabilità, entro settembre cinque strade provinciali "minori" risistemate

traffico

Mattinata difficile in tangenziale Nord: oltre un chilometro di code per lavori

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

filatelia

Esce domani un nuovo francobollo dedicato a Guareschi. Ma non a Parma?

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

3commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore: fermato a Milano il presunto

1commento

trasporti

Atterraggio di emergenza a Londra per aereo proveniente da Napoli

SPORT

12 tg parma

Domani terzo test amichevole con il Foggia in attesa della sentenza sms Video

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

SOCIETA'

gazzareporter

“Cala” la luna in Val Baganza

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita