-3°

LETTERA AL DIRETTORE

Stop ai diesel euro 4: differire il provvedimento

Lettere al direttore - logo
Ricevi gratis le news
2

Gentile direttore,
il Comune di Parma ha deciso il blocco alla circolazione, dal 1° ottobre, dei mezzi diesel euro 4, compresi quindi i veicoli costruiti nel 2006.
Comprendiamo perfettamente la necessità di ridurre le emissioni nocive dei veicoli, non ci sfugge però che l’anticipazione a Parma dal 2020 al 2018 del provvedimento della Regione provocherà seri problemi alle fasce di popolazione a basso reddito, agli anziani che usano poco l’auto, alle piccole imprese artigiane costrette a fermarsi o comprare un nuovo mezzo due anni prima del previsto. Oltre dodicimila gli automezzi cittadini interessati dal provvedimento , diverse migliaia quelli aziendali e dei residenti in provincia. Che faranno i mezzi che da altri territori nazionali, ove circolano ancora gli euro 3, arriveranno a Parma?
La decisione ha implicazioni economiche molto forti, che le deroghe introdotte dal Comune non possono contenere, che richiedono un piano di sostegno per il perdurare della lunga crisi e della stagnazione che provoca a molti seri problemi di bilancio. Si aggiungano alti costi dei passaggi di proprietà degli autoveicoli e della rottamazione di quelli ormai fuori mercato. Serve una maggiore disponibilità di parcheggi per i lavoratori pendolari della provincia, già naturalmente svantaggiati. Sono prevedibili difficoltà per il trasporto pubblico se non adeguato al prevedibile incremento di passeggeri e anche per la regolarità dei mezzi pubblici quando non superino la classifica euro 4. E’ necessario quindi differire al 2020 gli effetti del provvedimento.
Sarebbe stato utile indagare per tempo la possibilità di conversione a combustibili ecologici dei mezzi euro 3 e euro 4, per prolungarne l’utilità economica. Una valutazione economico-sociale della decisione regionale avrebbe dovuto precedere e giustificare il provvedimento, magari con la previsione di sostegno all’acquisto sia del nuovo che dell’usato e di riduzione delle tariffe di sosta. Sta bene cambiare le abitudini, perché è necessario, ma l’intera comunità deve concorrere a sostenerne il peso e soprattutto il cambiamento non può alimentare l’albero della burocrazia, che ha invece bisogno di una salutare potatura.
Circolo culturale Carlo Cattaneo

Alessandro Moretti (presidente)
e Riccardo Pelz

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maria Giulia

    01 Ottobre @ 09.45

    d'accordissimo. inoltre questo provvedimento penalizza anche chi non ama il consumismo e anche se può permetterselo, preferisce tenersi una macchina un po' "vecchia" (che vecchia non è, dieci anni non sono tanti per un bene durevole come un'automobile) che funziona e non inquina affatto come chissà!

    Rispondi

  • Gabriele

    29 Settembre @ 21.42

    Sottoscrivo

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ballerina   di burlesque e mamma? Si può!

INTERVISTA

Ballerina di burlesque e mamma? Si può!

Ricordate Baby di Dirty Dancing? Tornerà in Grey's Anatomy 15

TELEVISIONE

Ricordate Baby di Dirty Dancing? Tornerà in Grey's Anatomy 15

X-Factor, Anastasio vince la dodicesima edizione

televisione

X-Factor, Anastasio vince la dodicesima edizione

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quando l'accettazione dell'eredità è tacita o espressa

L'ESPERTO

L'accettazione dell'eredità. Tacita o espressa

di Arturo Dalla Tana*

Lealtrenotizie

Un «regalo» al Padano danneggia il

Formaggio

Un «regalo» al Padano danneggia il

LUTTO

Addio a Ettorina Campanini, una vita per gli studenti

I consigli

I carabinieri ai cittadini: «Se vedete qualcosa di sospetto, telefonate»

Solidarietà

Il dono per le nozze d'oro? Una scuola in Sierra Leone

SALSO

Terme ai privati, ultimo atto: sono ufficialmente di Tst srl

Anolini

Le ricette dei cuochi e dei critici: sono più buoni con lo stracotto o con pane e formaggio?

Collecchio

Sfondano il finestrino e rubano il computer

UNIMPIEGO

Le offerte di lavoro crescono del 20%

salute

Legionella: altri 5 casi sospetti. Il numero sale a 19

FATTO DEL GIORNO

Anolini, due ricette e un'unica tradizione: parlano i ristoratori

Due pagine sulla Gazzetta di Parma di domani 

METEO

Il maltempo si sposta a Sud, domenica attesa la neve in pianura al Nord (Parma compresa)

carabinieri

Superano la prima porta, arrestati mentre forzano la seconda: colpo fallito all'assicurazione

UNIVERSITA'

La tigre aveva difficoltà di masticazione: curata all’Ospedale Veterinario di Parma Foto

FINO AL 2021

Il Comune stanzia 141 milioni in tre anni: tra le novità, il parco nel greto della Parma

5commenti

TIZZANO

Mirella, stroncata da una malattia a 8 anni

1commento

carabinieri

Colorno, teneva armi e droga nel bar e in cantina: arrestato 27enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Cherif Chekatt, un criminale diventato terrorista

di Paolo Ferrandi

NATALE

Due mesi di Gazzetta digitale con lo sconto del 50%

ITALIA/MONDO

terrorismo

Strasburgo, è morto Antonio Megalizzi. Sale a quattro il numero delle vittime

GENOVA

Affidata a 5 aziende la demolizione del ponte Morandi: c'è anche la Fagioli

SPORT

lucca

Mario Cipollini a processo: è accusato di lesioni alla sorella

festa

Parma calcio, buon Natale con gli sponsor (tifosi) Foto

SOCIETA'

MUSICA

Laura Pausini è prima nella hit parade: "Grazie Italia mia"

animali

Mira si è persa in zona stadio: chi l'ha vista?

MOTORI

SUV

Audi Q3, 5 stelle (e 4 nuovi motori)

IL TEST

Honda CR-V diventa ibrida E cambia le regole