14°

24°

il direttore risponde

Le difficoltà di polizia e carabinieri

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
13

Egregio direttore,
mi chiamo Lorenzo e frequento l’istituto alberghiero a Salsomaggiore Terme, e seppur la scuola lunedì 3 ottobre fosse regolarmente aperta, sono stato a casa per il motivo di seguito descritto. Sono il fratello del titolare del Bar «Così com’è» di strada Traversetolo e sono indignato, oltre ad essere molto arrabbiato. Spero di riuscire a cavare un minuscolo ma fondamentale ragno dal buco con questa lettera, ma spesso e volentieri ogni speranza risulta sempre molto vana ed insignificante. Durante la notte di lunedì 3 c.m. delle persone, alle quali auguro ogni bene (ovviamente in senso molto ironico) hanno sfondato il vetro anti-sfondamento del bar con un plinto di 50 kg di cemento, totalmente senza reputazione, ed hanno fatto irruzione all’interno del bar, sono strisciati fino al registro di cassa e strappando i fili hanno letteralmente sradicato la cassa, per portare via poche monete… oltre il danno anche la beffa! La suocera di mio fratello, arrivata presto come ogni mattina per aprire, trovandosi di fronte quello spettacolo ha chiamato subito i Carabinieri, i quali hanno risposto dicendo di non avere pattuglie (strano…), ma che una volante del 113 sarebbe subito arrivata. Detto, fatto. Arrabbiata e nervosa, avverte mio fratello, che si precipita con sua moglie sul luogo. Uno dei due poliziotti ci avvisa di non toccare niente, perché sulla maniglia erano presenti impronte, e quindi dovevano fare i rilievi con gli esperti del Reparto investigativo scientifico (Ris). L’altro poliziotto ci informa che se comunque li dovessero prendere, dopo poco tempo i ladri sarebbero già liberi per sospensione del giudizio (sembrano studenti debitori che dovranno dare gli esami di riparazione). Io intanto, appena ne sono venuto a conoscenza, mi sono precipitato al bar. Alle ore 11.30, per un fatto successo molte ore prima, i poliziotti non si erano ancora fatti vivi, dunque chiamiamo per capire cosa fare, visto che vetri e affini erano ancora dove li avevamo trovati. La Questura ci informa di venirlo a sapere al momento della telefonata delle 11.30 che la Scientifica dovesse intervenire. A quel punto ci informa pure di rimuovere tutto, vetri, nastro, cassa rotta, ecc. Danni da migliaia di euro e la giustizia ci assiste così. Ma io mi chiedo, premettendo di fare un ragionamento generale non indirizzato a persone specifiche: ma a Montecitorio cosa fanno? Si pagano con i nostri soldi le scorte di forze dell’ordine che invece dovrebbero essere al servizio dei cittadini? Viene realmente combattuta la microcriminalità come dicono? A cosa serve il decreto «svuota carceri»? Ve lo dico io, serve a far aumentare la criminalità, per avere una valida giustificazione per dire che servono soldi per combatterla, ma che in verità vi mangiate voi per rendere un favore a chi ve lo ha fatto in precedenza. Con molti dei politici succede che, davanti alle telecamere per interviste, dichiarazioni, conferenze e compagnia cantante, dicano tutte le boiate più possibili e inimmaginabili, per poi fare meno di zero di quello che dicono di voler fare! Concludo dicendovi che dovreste vergognarvi, come dovrebbero fare i ladri, perché sottraete la libertà delle persone per i vostri affari, stando seduti sulle poltrone. Se voi lavoraste davvero capireste il significato delle mie parole. Dio non vi perdoni!
P.S. Ovviamente chi si sente stuzzicato, parlo per quelli presenti nel territorio locale, avrà le orecchie che saranno «tut un fisciamènt»...
Lorenzo Bertolotti
Parma, 16 ottobre

Caro Bertolotti,
sabato ho spezzato una lancia in favore dei sindaci, oggi la spezzo in favore di polizia e carabinieri.
Lei ha ragione, ragionissima. E fa bene, benissimo a protestare. Ma è bene che si sappia che anche poliziotti e carabinieri sono vittime della situazione attuale. In un tempo di tagli ai servizi, purtroppo è stata tagliata anche la sicurezza. Da tempo non si assume più, o si assume pochissimo. Chi entra, arriva in genere dall’esercito ed è già sulla trentina. L’età media delle forze dell’ordine si alza sempre di più, ormai ci sono nonni (e non lo dico come battuta) persino sulle volanti. Manca un ricambio, manca l’innesto di forze fresche. E i numeri complessivi scarseggiano.
In più, la malavita è molto, molto cambiata. Quando ho iniziato questo mestiere, facendo il cronista di nera, la “mala” era ancora un universo locale conosciutissimo alle forze dell’ordine. Tra mariuoli e perfino fra assassini, polizia e carabinieri avevano i loro informatori. E le indagini viaggiavano spedite. Di notte, nelle pizzerie ci si trovava tutti insieme: poliziotti, carabinieri, giornalisti, ladri contrabbandieri e puttane. Era un altro mondo.
Oggi se un commissario o un capitano dei carabinieri si prende un informatore rischia di andare lui per primo in galera. E la malavita è composta quasi totalmente da stranieri, di decine e decine di nazionalità diverse. Ci sono “colpi” messi a segno da bande che arrivano direttamente dall’Albania, e in Albania tornano la notte stessa.
Insomma non è un mestiere facile, quello dello sbirro (è un termine che uso con affetto, in memoria dei vecchi tempi). Giusto allora, come fa lei, chiamare la politica alle proprie responsabilità. E magari inchiodarla pure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nikymat

    30 Ottobre @ 19.32

    La conclusione del ragionamento mi sembrava ovvia ma la evidenzio volentieri. 65000 agenti di Polizia Locale che se solo fossero inquadrati contrattualmente come carabinieri e polizia di stato, potrebbero contribuire più incisivamente nel contrasto alla criminalità (nonostante tutt'oggi in alcune realtà come Milano, Brescia, Modena, ecc.. la Polizia Locale effettua forse più arresti e conclude più indagini dei carabinieri e della polizia di stato, il che porta a "concludere" che si tratta evidentemente di volontà politiche e non unicamente tecniche. Il riferimento ai media temo non lo voglia capire piuttosto che non comprenderne la conclusione ... faccia una intervista ad un ufficiale della Polizia Locale degno di questo nome (ovvero NON uno Yes MAN qualunque) è tutto le sembrerà più chiaro, limpido ... quasi esaustivo come le migliori conclusioni richiedono. Pubblicherà ?... mah

    Rispondi

    • 30 Ottobre @ 20.25

      (Dalla redazione) La conclusione del ragionamento mancava proprio materialmente.

      Rispondi

  • Nikymat

    26 Ottobre @ 08.05

    Gent.mo Direttore,lo stato, i comuni, hanno a disposizione volendo 65000 agenti ed ufficiali della Polizia Locale che vittime di un inquadramento contrattuale inadatto, agiscono ed operano a mezzo servizio, ci si aggiunga una politica locale incapace di gestirli ed ecco a voi il peggior spreco sulla sicurezza che questo paese manifesta.Ma non si capisce il perché parlare seriamente di Polizia Locale per voi media sia quasi "delittuoso", meglio additarli come i "vigili che fanno multe" magari ai danni di un suonatore di strada che ahimè viola il regolamento comunale oppure meglio "usarli" come "valvola di sfogo" per una politica incapace o inadatta.Le chiedo con estrema serietà e lealtà nel rispetto delle nostre rispettive posizioni professionali, cosa si cela dietro alla "macchina del fango" ai danni della Polizia Locale? Es. Ieri alcuni colleghi di Roma hanno arrestato un pluripregiudicato che da mesi rapinava,minacciava con una siringa e picchiava donne per poi fuggire ma di esempi n

    Rispondi

    • 26 Ottobre @ 10.48

      (dalla redazione) Manca la conclusione del ragionamento.

      Rispondi

  • Ivo

    25 Ottobre @ 18.47

    @Redazione abbiamo il coraggio di difendere Verdini ? Condanne per corruzione crack bancarotta p3 e chi ne ha più ne metta . Sappiamo come andrà a finire , tra prescrizioni e amicizie varie ( guarda la p3..) diventerà L ennesimo perseguitato ? Quindi o e la magistratura e i fatti che non son veri ed occulti , quindi preoccupante, o e preoccupante che un uomo come Verdini può riscrivere una costituzione ! Da che parte state ? Metterci la faccia e da giornalisti liberi e nn schierati . intanto nessun servizio sul NO alla proposta 5 stelle allo dimezzamento degli stipendi il PD , unanime ha detto no !! ! Ecco i soldi , ,, per i cittadini dove vanno . Sarò populista , e contento di esserlo

    Rispondi

    • 25 Ottobre @ 18.54

      (dalla redazione). Ha una condanna in primo grado, rinvii a giudizio e svariati processi in corso, ma tecnicamente non è un pluri-pregiudicato. Si può prendere una querela - e perdere in giudizio - per molto meno.

      Rispondi

      • falco

        26 Ottobre @ 08.34

        si però gazzetta non eludere il discorso, ok? @ivo: ma dai, lo si sa da sempre che la gazzetta è di parte! Lo ha sempre dimostrato e continua a farlo!

        Rispondi

  • Ivo

    25 Ottobre @ 16.53

    @Filippo ha ragione . Dove ci sono affari .., i soldi ci sono . La polizia e sempre presente in massa e "ben attrezzata" quando il popolo protesta , ma sparisce quando il popolo ha bisogno. Ricompare a tutela di ministri pregiudicati ( li proteggiamo pure ) e scompare se subisci un furto . Leggi inesistenti che ti tutelano se rubi , se commetti reati . D Altronde avere un ministro ( quello che tiene per le p.., il governo ) Alfano come capo dice tutto , se poi aggiungiamo il pluripregiudicato Verdini che insieme all amico Renzi modifica la costituzione più bella del mondo ( ex Benigni docet) allora ci meritiamo tutto ciò

    Rispondi

    • 25 Ottobre @ 18.17

      (dalla redazione) Tenga presente che Verdini, di cui naturalmente può pensare tutto il male possibile politicamente, - ad ora -non ha condanne definitive. Quindi difficilmente può essere definito un pluri-pregiudicato. Allo stesso modo non ci sono ministri pregiudicati.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    25 Ottobre @ 12.12

    E' TUTTO VERO , PERO' : in Italia abbiamo 456 Poliziotti ogni 100000 abitanti . E' un numero elevato , rapportato a quello di altri Paesi . Dove sono ? Cosa fanno ? A Parma abbiamo poco meno di 200 Agenti di Polizia Municipale che , di notte , lasciamo a letto a dormire . Inoltre , nella descrizione degli eventi che il giovane lettore fa nella sua lettera , si dice che gli Agenti della "Volante" hanno preannunciato un sopralluogo di Polizia Scientifica di cui nessuno sapeva nulla, e che non c' è stato . Di questo , la colpa , a chi la vogliamo dare ? L' ambiente che il Direttore ricorda , di quand' era giovane cronista , c' era una volta anche a Parma . C' è ancora qualche vecchio Redattore della "Gazzetta" , magari in pensione , che se li ricorderà . Ma , allora , bastava fare il numero di Pronto Intervento della Polizia o dei Carabinieri , e piombavano lì in pochi minuti. Altri tempi !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Bore il party di primavera al Maxi Bar

PGN

Al Maxi Bar il party di primavera: ecco chi c'era

Modelle, stilisti e influencer "popolano" Cannes: foto

FESTIVAL DEL CINEMA

Modelle, stilisti e influencer "popolano" Cannes: foto

«Ballando con le stelle 2018»: i vincitori sono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

televisione

«Ballando con le stelle 2018», vincono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Ristorante Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

CHICHIBIO

«Ristorante da Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

di Chichibio

Lealtrenotizie

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

Polemica

Ubriachi in via D'Azeglio. Protesta dei residenti

In strada

Ciclisti e automobilisti, convivenza difficile

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

FIDENZA

Addio all'ex consigliere comunale Denti

Borgotaro

Addio a Francesco Peluso, carabiniere pluridecorato

Colorno

Lo stalker insiste ma finisce ai domiciliari

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

festa

"BentornAto in A": esplode la gioia sui social di tutto il mondo Gallery

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

GAZZAREPORTER

Forte temporale in Valceno

ANTEPRIMA GAZZETTA

Movida, protestano gli abitanti. E un bar "colleziona" 13 multe in un mese e mezzo...

1commento

Sant'Ilario d'Enza

Si intesta un rimorchio rubato nel Parmense e gestisce un'attività con dati falsi: denunciato

Un 33enne salernitano, pregiudicato, è accusato di ricettazione, truffa e falsità in scrittura privata

PARMA

Gag, giochi e tanti sorrisi: la giornata dei clown Vip in piazza Garibaldi Foto

GAZZAREPORTER

Un lettore: "Discarica galleggiante nel torrente sotto il Ponte di Mezzo"

PARMA

Se n'è andato Giovanni Molossi: aveva 57 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

ITALIA/MONDO

chieti

Lancia la figlia da viadotto e si butta ore dopo. Ha ucciso anche la moglie? Video

4commenti

TERREMOTO

Scossa di magnitudo 2.9 vicino a Brescia

SPORT

Serie A

L'inter batte la Lazio e va in Champions

Frosinone-Foggia

Non solo Floriano: guardate la parata di Noppert al 91'

1commento

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

Sudafrica

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più