Sei in Mediagallery

FOTO GALLERY

Una notte in palestra dal tramonto all'alba per 140 piccoli atleti del Cus Parma Basket

16 maggio 2019, 08:44

Chiudi
PrevNext
1 di 12

Sarà stato di certo un bel sognare li in mezzo al campo da basket, per gli oltre centoquaranta bambini che nei  giorni scorsi sono stati i protagonisti al Pala Campus di «Una notte in palestra, dal tramonto all’alba», la splendida iniziativa della sezione basket del Cus Parma che con Simone Marafetti e Michele Tonini ha dato vita a un’edizione sempre più grande in numeri e bellezza di questa esperienza corale.

QUOTA CENTOQUARANTA 
«Perché toccare quota centoquaranta bambini – spiega Marafetti, responsabile tecnico del Cus Parma – è una cosa importante, non scontata, se consideriamo che stiamo parlando di bambini dai sei ai dodici anni». 

PIZZA E SACCO A PELO
Di cosa si tratta: i bambini del nostro minibasket hanno dormito una notte nella palestra che solitamente ci ospita per partite e allenamenti: abbiamo giocato, mangiato la pizza assieme, dormito nei sacchi a pelo e poi la mattina colazione tutti insieme. Ovviamente non sono mancati momenti di basket. Una settima edizione che nasce – spiega - da un’idea di Andrea Mazzoni del Cus Parma judo, trasportata nella sezione basket e riadattata di anno in anno. Un evento che riunisce tutto il minibasket rossonero». 

UN MOMENTO MAGICO
«Le squadre durante l’anno sono sempre molto legate, come è ovvio che è sia, ai propri orari di palestra. Ritrovarci tutti assieme è speciale. Passare una notte in palestra, dove di solito si gioca e ci si allena, è raro. Risulta come far diventare il campo da gioco casa propria. Anche il non dormire con i genitori per una notte, in questa fascia d’età, aiuta i bambini a sentirsi più autonomi. Noi istruttori poi, lo viviamo come un momento magico, un'esperienza da trascorrere assieme come staff, e come sezione».

Luca Bertozzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA