Sei in Mediagallery

evento

Inclusione: "La cultura si fa sport" - Le foto

08 settembre 2019, 12:59

Chiudi
PrevNext
1 di 15

Si è conclusa l’ottava edizione de "La Cultura si fa Sport", l’evento ideato e organizzato da Net Project, agenzia di comunicazione di Parma. L’appuntamento, realizzato nella Sala Ipogea dell’ Auditorium Paganini a Parma, è stato patrocinato e co-organizzato dal Comune di Parma. “La Cultura si fa sport non è solo un evento ma un vero e proprio progetto che coinvolge, anno dopo anno, un numero sempre maggiore di partner, sostenitori e pubblico”, spiega Andrea Fiore, titolare di Net Project, agenzia di comunicazione che ha dato vita all'appuntamento. L’edizione 2019 porta in scena un tema sensibile e attuale, quello dell’inclusione: “Abbiamo voluto fortemente dedicare questa annata al tema dell’inclusione che consideriamo un fattore-chiave tra i valori dello sport praticato a tutti i livelli”, continua Andrea Fiore. La serata che si è tenuta sabato 7 settembre nello spazio Ipogea dell’Auditorium Paganini ha ospitato personaggi illustri quali Daniele Cassioli, pluricampione di sci nautico non vedente dalla nascita, il Dottor Umberto Battista con la sua Apsd Sport Benessere e Salute Mentale, Matteo Vitali, campione del mondo di calcio a 5 nella Dream World Cup (competizione riservata a ragazzi provenienti da percorsi di fragilità psichica e mentale che hanno trovato nello sport la loro ancora di salvezza) e Carlo Volpi, COO di Pharmanutra, imprenditore impegnato nel sostegno di Obiettivo 3 (Associazione fondata da Alex Zanardi). Moderatore dell’evento,  Claudio Arrigoni, giornalista di Gazzetta dello Sport che ha regalato professionalità e conoscenza sul tema al talk show. La piacevole chiacchierata con gli ospiti è stata intervallata dalla straordinaria esibizione della compagnia di teatro Fonderia Mercury, che ha portato in scena “Olimpicamente”, audio-drammi ad elevato impatto emozionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA