Sei in Mediagallery

massa

Crolla ponte ad Albiano (Aulla): due furgoni precipitati, un ferito. A novembre sopralluogo e rassicurazioni - Foto

08 aprile 2020, 11:11

Chiudi
PrevNext
1 di 36

Un ponte è crollato sul fiume Magra ad Aulla, provincia di Massa Carrara, sulla strada provinciale 70 che collega la bassa Val di Vara con la Val di Magra, in provincia di La Spezia. Due furgoni sono sono precipitati sul letto del fiume, ma sono rimasti sulla carreggiata collassata. Ferito e trasportato all’ospedale in codice giallo il conducente di uno dei due. L’altro autista sarebbe invece illeso a parte lo choc. La ministra delle infrastrutture De Micheli ha chiesto una relazione all’Anas, che nel 2018 è diventata gestore della strada provinciale 70. 

 Il 3 novembre scorso al ponte crollato stamani ad Albiano Magra ci fu un sopralluogo dei tecnici Anas, da cui dipende l'infrastruttura, dopo che era stata rilevata una crepa sull'asfalto, ingrandita dalle abbondanti piogge. Ma dai controlli fu dichiarato che non sussistevano «condizioni di pericolosità». A riferirlo è Gianni Lorenzetti, presidente della Provincia di Massa Carrara che alcuni anni fa ha ceduto la struttura ad Anas. 
Il sopralluogo, ricorda, fu fatto alla presenza anche dell’assessore comunale di Aulla e della polizia. Lo stesso Comune rassicurò i cittadini con un post sulla pagina istituzionale informando che «il traffico non avrebbe subito limitazioni». «Il ponte - aggiunge Lorenzetti - è importantissimo per la popolazione dell’alta Lunigiana, punto di collegamento sia con i primi territori della Liguria sia con il resto della Toscana».

Tre le inchieste aperte sul crollo del ponte stradale di Albiano Magra. Una è della procura di Massa Carrara che ipotizza subito il reato di disastro colposo ma i filoni di indagine potrebbero aumentare; intanto gli inquirenti hanno fatto sequestrare l'area e incaricato i carabinieri di ricostruire i tecnici responsabili di Anas per la manutenzione e la vigilanza sul ponte. Altre due indagini sono state avviate dal ministero per le Infrastrutture e i Trasporti con una commissione dedicata e un'altra, interna, da parte di Anas.