Sei in Mediagallery

CAMPAGNA INFORMATIVA

Dalla Tep un videogame divertente per un messaggio importante: col covid non si scherza - Video

28 gennaio 2021, 12:02

 

 

E’ online da qualche giorno la campagna di comunicazione promossa da TEP e SMTP in concomitanza con la ripresa delle lezioni in presenza nelle scuole superiori di Parma. L’iniziativa parte dalla volontà di ricordare ai ragazzi le buone norme da rispettare per viaggiare in bus ai tempi del Covid:

indossare la mascherina coprendo naso e bocca
non toglierla mai quando si è a bordo, neanche per rispondere al telefono
salire in modo ordinato usando correttamente le porte di salita e discesa
igienizzare le mani

Il rischio, nel realizzare una campagna di questo tipo, era quello di far percepire il messaggio come noiosa imposizione di regole. Ne è nato invece uno spot divertente, dove chi viaggia in bus è il protagonista di un videogioco. Un’ambientazione insolita che dà evidenza in modo simpatico a un messaggio serio, cioè che rischiare la vita non è un gioco. Gli attori protagonisti del video e tutte le comparse sono ragazzi che frequentano le scuole di Parma.

 

 

GLI INTERVENTI PER LA RIPARTENZA DELLE LEZIONI IN PRESENZA

Lo spot è oggetto di una campagna di comunicazione su Facebook e Instagram destinata principalmente a ragazzi di Parma e provincia dai 13 anni in su. In pochi giorni ha registrato oltre 43mila visualizzazioni ed è visibile anche sul sito TEP alla pagina http://bit.ly/tp_gameover e su Youtube (https://youtu.be/PEa_tJPcYxY).

I manifesti della campagna sono esposti presso le fermate, mentre sui bus saranno presenti sticker grafici per rammentare a tutti i viaggiatori i comportamenti da tenere per ridurre il rischio di contagio.

Gli interventi per la ripresa delle lezioni in presenza.

La campagna “Game Over” è solo una delle attività che hanno interessato il mondo dei trasporti in questo periodo di ripresa delle lezioni nelle scuole superiori.

Da lunedì scorso sono attive 124 corse in più, con un investimento aggiuntivo pari a quasi 2 milioni di euro per il periodo gennaio-giugno 2021. L’elenco completo delle corse bis messe a disposizione è disponibile sul sito www.tep.pr.it.

TEP e SMTP hanno disposto a proprie spese la presenza di personale di controllo e assistenza presso le fermate più utilizzate per meglio indirizzare e distribuire i passeggeri sulle corse disponibili. L’azienda, inoltre, dispone di strumenti di controllo da remoto che funzionano grazie al sistema di videosorveglianza presente su tutti i mezzi, che permette di controllare che il tasso di occupazione dei bus permanga al di sotto del 50% della capienza massima.

 

Nel complesso, il bilancio della prima settimana è buono e non si sono registrate situazioni critiche, cioè di presenza di passeggeri a bordo superiore rispetto a quanto previsto dalle norme. I pochissimi casi in cui la capienza è risultata prossima al 50% sono stati gestiti e risolti in tempo reale con l’invio di corse di supporto. Si ricorda che le leggi in vigore, supportate dagli studi scientifici in materia, non prevedono il distanziamento di un metro tra i passeggeri in virtù dell’aerazione continua sui bus, che porta un ricambio completo dell’aria ogni 3 minuti. TEP, in ogni caso, continua a monitorare la situazione e a confrontarsi con tutte le realtà coinvolte, anche tramite il Tavolo di coordinamento gestito dal Prefetto, che coinvolge anche la Provincia, le scuole e le Forze dell’Ordine.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA