Sei in Mediagallery

salute

Hub vaccinale dell'Upi in Gazzetta: foto-cronaca del debutto

10 giugno 2021, 09:41

Chiudi
PrevNext
1 di 29

Ore 8, puntuali al debutto: ha aperto oggi e per i primi tre giorni non ci sono più caselle bianche in agenda per l'hub vaccinale allestito dall'Unione parmense industriali  nell'ex centro stampa della Gazzetta di Parma in via Mantova 68.

E' dedicato ai dipendenti delle aziende del territorio e sarà attivo sei giorni su sette, dalle 8 alle 20,30, con quattro linee vaccinali  in funzione a pieno ritmo. Saranno inoculate fino a 500 dosi quotidiane.
Nonostante la campagna pubblica di vaccinazioni abbia accelerato negli ultimi tempi, l'iniziativa dell'Upi - che solo con l'ok di fine maggio di Regione e Ausl è potuta entrare nella fase operativa - ha raccolto un elevato numero di adesioni. Un centinaio le aziende che hanno aderito, per un totale di seimila dipendenti. Cifra destinata a salire: le prenotazioni non si sono ancora chiuse e ogni giorno la lista si allunga.

Al referente aziendale di ogni impresa è stata inviata una mail con un link di prenotazione poi inoltrato a ogni dipendente. È quest'ultimo a decidere: la vaccinazione è su base volontaria e garantisce il massimo rispetto della privacy. Compilata la richiesta, firmati i moduli di consenso e di triage prevaccinale, il dipendente deve inviare la documentazione al medico del proprio luogo di lavoro. A lui spetta analizzare i dati a disposizione e determinare la possibilità di vaccinazione del lavoratore nell'hub dell'Upi (chi è affetto da patologie o gravi allergie deve rivolgersi alle strutture pubbliche), accedendo alla piattaforma web per la prenotazione. Un messaggio sul cellulare o una mail (a seconda dei recapiti forniti in fase di registrazione) avvisa il diretto interessato della data e dell'ora in cui dovrà presentarsi al centro vaccinale.

 Ogni giornata della campagna sarà suddivisa in due turni, per ognuno dei quali saranno impegnati cinque infermieri e due medici. Il coordinamento sarà a cura del dottor Maurizio Falzoi, punto di riferimento per i colleghi incaricati di seguire la procedura per ogni impresa. L'area coperta risponde ai requisiti richiesti dalla Regione e dall'Ausl. E lo schieramento di forze adeguato a operare in totale sicurezza per somministrare le dosi giornaliere fornite gratuitamente dall'Azienda Usl, mentre i costi organizzativi e legati all'impiego del personale sanitario sono a carico delle imprese. Alle quattro linee di somministrazione si accederà varcando il cancello di solito riservato agli abbonati e ai fornitori, sulla sinistra, guardando la nostra sede, il più vicino a via Mantova. Poi, basterà seguire le indicazioni fino al retro del giornale e della televisione. Per parcheggiare si può usufruire del piazzale a fianco del centro commerciale lungo via della Certosa.
 L'operazione vedrà in prima linea anche Seirs Croce gialla presente con un'ambulanza e con il personale medico e infermieristico per affrontare eventuali emergenze. All'associazione è stato affidato il compito di trasportare i vaccini dalla Farmacia del Maggiore su un'auto dotata di un frigorifero a temperatura controllata e monitorata in tempo reale.
I volontari garantiranno anche il servizio di accoglienza e accompagnamento ai box, controllando le liste ed evitando che si formino assembramenti provocati da chi si presenti troppo in anticipo. Sarebbe un assurdo, proprio tra chi non aspetta altro che liberarsi dal rischio di contagiarsi e contagiare.