Sei in Mediagallery

VAL D'ENZA

L'agricoltura e la siccità: nuova riunione comitato reggiano per la diga di Vetto - Foto

19 luglio 2021, 18:23

Chiudi
PrevNext
1 di 3

Si sono dati appuntamento alla traversa di Cerezzola (comune di Canossa) i membri del comitato  sostenitore del progetto della diga di Vetto.

Si è in attesa delle decisioni della Regione Emilia-Romagna in merito alla probabile chiusura dell’acqua del torrente Enza a causa del permanere dello stato di siccità. 

In estrema sintesi il comitato chiede a gran voce che la Regione "prenda coraggio e si decida a dare corso alla costruzione della diga di Vetto d’Enza. Non si può più rimandare ed i fatti appena avvenuti nel nord Europa ne sono una lampante conferma ovvero il cambio climatico è in corso ed occorre essere pronti e preparati. Occorre avere gli invasi per raccogliere queste enormi quantità d’acqua dolce da conservare nei periodi in cui ve ne sarà bisogno anche per garantire la vita dell’ecosistema". 

Prossimo appuntamento il 16 agosto al Lido di Vetto "per celebrare idealmente la fine del nostro torrente". 

All'incontro di ieri (domenica) hanno parrtecipato Matteo Govi di Bibbiano, imprenditore agricolo e presidente del Consorzio Irriguo privato di Bibbiano, Lino Franzini di Ramiseto, presidente del Comitato promotore della diga di Vetto  e socio dell’Associazione dei Consorzi Irrigui privati della media Val d’Enza; Enrico Mori, imprenditore agricolo di Cavriago, presidente della “Latteria Nuova 2000” di Cavriago e consigliere della Bonifica Centrale appartenente alla lista Obiettivo Diga, Giuseppe Grasselli di Villa Cella, imprenditore agricolo Consigliere della “Progeo” e consigliere dell’amministrazione della Bonifica Centrale, Cristian Venturelli di Bibbiano imprenditore agricolo, Umberto Beltrami di Bibbiano presidente del Consorzio “Bibbiano la Culla”, Mattia Viappiani di Bibbiano imprenditore agricolo, Simone Sezzi di San Polo d’Enza, imprenditore agricolo, Marco Giampietri di Bibbiano, imprenditore agricolo, Gianni Del Rio di Bibbiano, imprenditore agricolo, Silvano Chierici di Bibbiano, imprenditore agricolo, Paolo Prandi di Bibbiano, imprenditore agricolo, e Marco Valentini di Cavriago, meccanico della macchine agricole.

(foto di Giangiacomo Papotti)