×
×
☰ MENU

"Rural festival: arriva in elicottero Dario Cecchini

10 Settembre 2016,12:20

Un autentico esempio di esuberanza e simpatia toscana si è materializzato ieri alla seconda giornata di «Rural festival», a Rivalta di Lesignano: direttamente da Panzano in Chianti, tra gli ospiti speciali di questa terza edizione, ha reso onore al festival dedicato alla biodiversità Dario Cecchini, macellaio e chef che ha fatto del culto per la carne e per la tradizionale bistecca alla fiorentina una missione. Un vero e proprio mito per i gastronomi, conosciuto in tutto il mondo per la sua competenza e la usa passione per i prodotti di alta qualità.
Si è confermata un’edizione da tutto esaurito il terzo «Rural festival», nato alla fattoria «Rosa dell’Angelo» come kermesse dedicata alla biodiversità appenninica e parmense: razze antiche come maiale nero, cavallo bardigiano, pecora cornigliese si sono anche quest’anno affiancate a prodotti gastronomici legati alla biodiversità e alle coltivazioni e allevamenti a carattere strettamente locale.
Successo di pubblico, quindi, anche quest’anno per la grande esposizione con oltre trenta stand e prodotti culinari di ogni tipo in assaggio, dalla pappa al pomodoro Riccio di Parma, al prosciutto di maiale nero, a novità di quest’anno provenienti dalla Toscana come i testaroli della Lunigiana o l’olio di olivastra Seggianese.
Novità di quest’anno è stato il «gemellaggio» ideale tra territorio parmense e toscano, dall’altra parte dell’Appennino parmense: il 17 e 18 settembre, Rural raddoppierà con un secondo appuntamento a Gaiole in Chianti, con prodotti di biodiversità del territorio della collina toscana e ospiti dal parmense a cui verrà ricambiata l’ospitalità a Rivalta di questi giorni.
E a testimoniare il rapporto di amicizia tra i territori emiliano e toscano e soprattutto la condivisione del rispetto per la biodiversità e le tradizioni, «guest star» di quest’edizione è stato Dario Cecchini, la cui macelleria e ristorante a Panzano in Chianti, tra Siena e Firenze, è un vero «tempio» dedicato all’arte della macelleria e della bistecca Fiorentina. Grande e stimato amico dell’ideatore del Rural Mauro Ziveri, Cecchini si è presentato a Rivalta scendendo dall'elicottero nei pressi della fattoria, e ha portato una ventata di simpatia toscana e amore per la buona cucina tra i numerosi visitatori presenti.
Il celebre macellaio ha inoltre colto l’occasione per condividere con i presenti la «filosofia» che sta dietro alla propria attività di ristoratore, il rispetto prima di tutto e la responsabilità nei confronti degli animali allevati, che si dimostra nel garantire le migliori condizioni di vita in allevamento e nell’incoraggiare i clienti a non sprecare alcuna parte dell’animale una volta macellato.
Altro ospite d’eccezione del Festival 2016 è stato inoltre l’ex campione di ciclismo parmigiano Vittorio Adorni: vincitore al Giro d’Italia nel 1965 e al campionato del mondo nel 1968, l’atleta ha fatto tappa alla «Rosa dell’Angelo» insieme alla propria storica maglia rosa del 1965, e alla bicicletta con cui vinse il Giro che è rimasta esposta nei due giorni di festival.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI