×
×
☰ MENU

Tromba d'aria vicino a Roma: due morti in Lazio. Sventrato palazzo a Ladispoli

07 Novembre 2016,10:13

Due persone hanno perso la vita in seguito all’ondata di maltempo nella zona di Roma. Le due vittime sono un giovane straniero di circa 20 anni morto a Ladispoli e un uomo di 61 anni deceduto a Cesano, vicino al lago di Bracciano. Secondo quanto ha appreso l'agenzia Ansa, il ventenne è stato colpito da un cornicione in via Ancona, mentre l'uomo è stato schiacciato da un albero in via Senio. 

GRAVI DANNI A LADISPOLI: SVENTRATA UNA PALAZZINA. Una palazzina sventrata, case scoperchiate, e ballatoi crollati a Ladispoli a causa della tromba d’aria che ha investito il litorale romano nel pomeriggio. Sono decine gli interventi effettuati finora per il maltempo. Secondo quanto si è appreso, ci sono stati disagi anche alla stazione ferroviaria. Danneggiata la caserma dei carabinieri. Sul posto vigili del fuoco, 118 di Roma, carabinieri e polizia.

Video: tromba d'aria a Cesano


CADUTI 70 ALBERI A ROMA. 
Sono circa 70 gli alberi che risultano caduti in più punti di Roma. In particolare a Cesano, dove c'è stata una tromba d’aria, sono a lavoro associazioni di volontariato e personale della Protezione civile di Roma Capitale, insieme a squadre del Servizio Giardini. 

TROMBA D'ARIA: DANNI E TRENI RALLENTATI FRA ROMA E GROSSETO. Circolazione ferroviaria fortemente rallentata sulla linea Roma-Civitavecchia-Grosseto per una tromba d’aria che ha provocato danni alla linea elettrica e la caduta di oggetti sui binari nella stazione di Ladispoli-Cerveteri. 

CHIUSO UN TRATTO DI VIA AURELIA IN LIGURIA. A causa di una violenta mareggiata l’Anas ha chiuso la via Aurelia tra Sestri Levante e Lavagna. Le onde, alimentate dal forte vento di libeccio hanno raggiunto la carreggiata allagandola e rendendola insicura per il transito. Il traffico è stato deviato sulla autostrada A12. Sul posto personale dell’Anas e la polizia locale.
Sempre per la mareggiata, il comune di Sestri Levante ha chiuso al traffico la via che conduce al Porto. Nonostante la forte mareggiata non si segnalano, per il momento, danni alle imbarcazioni ormeggiate in rada e nella Baia di Portobello.

ALLAGAMENTI IN TOSCANA. Il Centro funzionale della Regione Toscana, che già aveva emesso avvisi di criticità e allerta fino alla mezzanotte di oggi, ha emesso un nuovo avviso di criticità arancione che fino alle 16 di domani (lunedì 7 novembre) interesserà tutta l’asta dell’Arno e l’asta dell’Ombrone grossetano. La pioggia, caduta in abbondanza nella notte, ha fatto crescere il livello dei fiumi del reticolo minore, causando disagi soprattutto nel Valdarno. 

L'Arno è ingrossato. Nel Valdarno, in particolare a San Giovanni Valdarno, sono in azione volontariato e mezzi della Protezione civile, contattata dal Comune, che con i propri mezzi non era in grado di far fronte alla situazione e ha chiesto alla Protezione civile un’integrazione di uomini e mezzi. A Levane, l’Ambra ha creato problemi, esondando vicino alla confluenza con l’Arno e invadendo campi, giardini, scantinati. Sul torrente Gavardelle, nel comune di Arezzo, un ponte è inagibile e cinque famiglie sono isolate: i tecnici del Comune e i vigili del fuoco sono al lavoro. Sempre in provincia di Arezzo, tra Verniana e Monte San Savino, è esondato il torrente Esse. In Versilia un nubifragio ha provocato allagamenti a Viareggio, guasti e interruzioni di elettricità.
Previste precipitazioni più intense nelle province di Pistoia, Prato, Firenze e Siena, mentre si attenueranno sulle province di Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno.

Firenze, l'Arno agli Uffizi raggiunge 4 metri. A Firenze, agli Uffizi, l’Arno alle 15,30 ha raggiunto quasi quattro metri di altezza superando così la prima soglia (tre metri). E’ stata invece superata la seconda soglia (5.50 metri) in località Nave a Rovezzano, dove da un’ora l'altezza dell’acqua ha raggiunto 5.65 metri. Lo comunica la Regione Toscana che ha provveduto ad attivare il Servizio di piena presso la Sala della Protezione civile dell’Olmatello: una sala di monitoraggio dell’andamento del fiume, da cui gli ufficiali idraulici controllano costantemente le due sponde dell’Arno, in continuo collegamento con la Protezione civile, pronti a intervenire se dovesse accadere qualcosa di anomalo. 

Video: preoccupa l'Arno ingrossato


TROMBA D'ARIA IN SARDEGNA.
La tromba d’aria che si è abbattuta in tarda mattinata sull'alta Gallura interessando in particolare Nuchis, la frazione di Tempio Pausania, Luras e la strada Tempio-Olbia ha sradicato vari alberi che si sono abbattuti sulle strade. Sono state divelte le coperture di alcune edifici, rimasti danneggiati. Si registrano difficoltà anche alle linee telefoniche ed elettriche. Sul posto sono al lavoro squadre dei vigili del fuoco e della forestale impegnati a mettere in sicurezza vie e abitazioni. 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI