×
×
☰ MENU

Ore 16.21, esce Buffon: addio alla Juve dopo 17 anni. Applausi, abbracci, striscioni: i tifosi lo acclamano

19 Maggio 2018,11:29

Gigi Buffon è arrivato sul campo con i figli

Alle 16,21 di sabato 19 maggio, dopo 17 anni, termina l’avventura di Gigi Buffon con la amglia della Juventus. Il capitano bianconero ha lasciato il campo al 17' del secondo tempo ha lasciato il campo al terzo portiere Pinsoglio. Prima di lasciare il campo, accolto dall’ennesima ovazione a applausi di tutto lo stadio, Buffon la abbracciato tutti i compagni.
Il portiere e capitano è stato sostituito da Allegri per fargli avere l’ovazione di tutto lo stadio, con il pubblico in piedi a battergli le mani, molti con gli occhi lucidi. Buffon abbraccia tutti i compagni, in campo e in panchina, ed esce di scena. In tribuna anche un’emozionata Ilaria D’Amico con il figlio Leopoldo e gli altri due figli che Buffon ha avuto da Alena Seredova, Louis Thomas (in lacrime) e David Lee.

IL PUBBLICO LO RICHIAMA, BUFFON FA UN GIRO DI CAMPO SOTTO LA PIOGGIA. Richiamato a gran voce dal pubblico, Buffon, dopo una breve sosta negli spogliatoi, è rientrato, con la partita ancora in corso, e ha iniziato il giro del campo per stringere le mani, sotto il temporale e i tuoni. I tifosi si sono sbracciati per salutare il capitano. 

BUFFON IN CAMPO CON I FIGLI. Applausi e abbracci, cori e striscioni per Gigi Buffon, all’ultima partita con la maglia della Juventus. Il portiere e capitano bianconero è sbucato dagli spogliatoi con i suoi tre figli - il più piccolo, Leopoldo, avuto da Ilaria D’Amico, in braccio e gli altri due, Louis Thomas e David Lee, di Alena Seredova, per mano - mentre tutto lo stadio gli tributava un lungo applauso. «C'è un solo numero 1, c'è un solo numero 1», hanno intonato le curve. Prima del fischio d’inizio, Buffon ha abbracciato i compagni, uno a uno.
Scrosciante l’applauso per il numero 1 bianconero anche quando ha toccato il primo pallone, davanti alla curva nord dell’Allianz Stadium. Nella curva sud gli ultrà hanno esposto lo striscione con una frase dedicata a Buffon: «Solo chi tenta l'assurdo raggiunge l’impossibile». E gran parte della curva è stata coperta per qualche minuto da un gigantesco bandierone con l'immagine del portiere e lo scudetto targato 2017/2018. 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI