Gallery

Il 2015 di Parma in 10 emoji

06 gennaio 2016, 12:39

Chiudi
PrevNext
1 di 10

Per l’Oxford dictionary la “parola dell’anno” del 2015 è stata un emoji, una "faccina" (quella che piange dal ridere) utilizzata comunemente per comunicare su WhatsApp e su internet.
Come sarebbe il 2015 di Parma raccontato in emoji? Ecco dieci notizie, fra le tante che sono accadute nella nostra città nell’anno appena concluso, raccontate attraverso gli emoji (alcuni inventati per l’occasione). Sapete riconoscere di quali notizie si tratta? Per sapere quali sono e quando sono state pubblicate sulla Gazzetta di Parma, leggete qui sotto:


1) 26 gennaio. Il “Frambo”, Cesare Frambati, faccia a faccia con Antonio Cassano, diventa il simbolo della tifoseria del Parma, arrabbiata e delusa. Il Parma calcio ha appena cambiato proprietà, è arrivato l’albanese Taci e pochi giorni dopo il ventunenne Kodra.
2) 7 febbraio. “Big snow”. La grande nevicata manda in tilt la città e la provincia.
3) 9 febbraio. Il nuovo presidente del Parma è Giampietro Manenti. Sono giorni surreali. “I soldi arriveranno” promette invano Manenti. Il 18 marzo viene arrestato, voleva far arrivare 4,5 milioni di euro utilizzando carte clonate.
4) 10 marzo. “Parma, svegliati o l’università va in B”: Giacomo Rizzolatti, “papà” dei neuroni specchio sprona la città.
5) 30 marzo. I “boys” organizzano la trasferta a Carpenedolo, una contestazione pacifica contro l’ex patron del Parma calcio, Tommaso Ghirardi.
6) 3 maggio. All’Expo di Milano apre il padiglione “Cibus è Italia”.
7) 3 luglio. Salta all’ultimo minuto il concerto di Renzo Arbore in piazza Duomo. Manca l’autorizzazione della commissione di vigilanza comunale. Protestano le 1.500 persone in piazza.
8) 19 luglio. Giulia Ghiretti vince l’argento ai mondiali paralimpici di Glasgow e fa il nuovo record italiano nei 100 rana.
9) 27 luglio. Mondiale di motocross: arriva il poker della straordinaria Kiara Fontanesi.
10) 12 dicembre. Parma ottiene il riconoscimento dell’Unesco di città creativa della gastronomia.


(disegni di Enrico Gotti)

© RIPRODUZIONE RISERVATA