Gallery

Musei e castelli aperti a Ferragosto: ecco dove

14 agosto 2016, 21:50

Chiudi
PrevNext
1 di 5

Musei aperti a Ferragosto: lo ha deciso il ministro della Cultura Dario Franceschini. Per questo diverse strutture statali saranno aperte nel lunedì dell'Assunta. 

A Parma nella giornata di Ferragosto si potranno visitare i Galleria Nazionale, Teatro Farnese e Museo Archeologico Nazionale, che saranno aperti con orario festivo (8,30-14); il Duomo e il Battistero; la Pinacoteca Stuart, dove alle 16,30 sarà possibile fare una visita guidata; il Museo dei Burattini, dove alle 11 ci sarà la visita guidata tradizionale e alle 16,30 la visita guidata dedicata ai Burattini della paura. Si potrà visitare anche Palazzo San Vitale: alle 11 ci sarà la possibilità di una visita guidata.
In provincia è aperto il castello di Torrechiara. Lunedì, giorno normalmente di chiusura di tutti i musei sul territorio nazionale, vedrà il castello aprire al pubblico dalle 10,30 alle 19,30 (la chiusura della biglietteria è alle 19). 

Fra i luoghi culturali aperti in Emilia-Romagna, gli scavi archeologici di Marzabotto (Bologna) e il sito di Veleia nel Piacentino, la basilica di Sant'Apollinare in Classe e il Mausoleo di Teodorico a Ravenna, la rocca di San Leo in provincia di Rimini. 

L’elenco completo delle aperture, gli orari e il costo dei biglietti sono consultabili sul sito www.beniculturali.it.

Il ministro Franceschini commenta: «Il lavoro comune tra cultura e turismo sta producendo frutti importanti. L’apertura dei musei per Ferragosto non è una opportunità soltanto per le persone rimaste nelle città, ma anche per le centinaia di migliaia di turisti italiani e internazionale che possono legare una vacanza al mare o in montagna con qualche ora legata all’arte. Solo l'Italia può offrire questo mix di bellezze ai viaggiatori di tutto il mondo e per troppo, troppo tempo l’abbiamo dimenticato». 
L’offerta - sottolinea una nota del Mibact - è ricca e coinvolge tutti i principali luoghi della cultura, dal Colosseo a Pompei agli Uffizi ma anche, solo per citarne alcuni, i resti dell’antica città italica nell’area archeologica di Alba Fucens a Massa d’Albe in Abruzzo, le opere di Carlo Levi al Museo Nazionale di Arte Medievale e Moderna della Basilicata a Matera, i Bronzi di Riace al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.
E ancora il Museo Egizio, gli Scavi di Ercolano, gli affreschi apocalittici dell’Abbazia di Pomposa a Codigoro lungo l'antica strada Romea che conduceva i pellegrini dall’Europa centrale e orientale, la residenza asburgica del Castello di Miramare a Trieste, la più grande area archeologica d’Europa tra il Foro Romano e il Palatino a Roma, i capolavori di Van Dyck, Guercino e Tintoretto esposti nelle fastose sale del Museo di Palazzo Reale a Genova, la residenza rinascimentale dei Gonzaga al Palazzo Ducale di Mantova, quella di Federico di Montefeltro a #Urbino dove oggi ha sede la Galleria Nazionale delle Marche, le rovine della capitale dei Sanniti a Pietrabbondante in Molise, i Musei reali di Torino.
Visitabili anche il rinnovato allestimento del Museo archeologico di Taranto, le vestigia della colonia fenicia di Tharros nei pressi di Cabras, la straordinaria collezione del Museo di Capodimonte a Napoli, il sito longobardo riconosciuto dall’Unesco del Tempietto sul Clitunno in provincia di #Perugia, il parco archeologico di #Paestum, fino ai tesori delle gallerie dell’accademia di Venezia e della Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma che ha prestato la sua opera di Benedetta Marinetti per la promozione di questo ferragosto al museo.